Elezioni 2018, "Le Iene": "Compravendita di 3.000 voti in Germania"

Share

Viene riferito di una compravendita di 3mila voti a Colonia, in Germania. Questa è stata documentata da un filmato esclusivo, ripreso quattro giorni fa con una candid camera. Oggetto di scambio: "3.000 voti". E' quanto si legge sul sito del programma di Italia 1, in onda stasera.

Le Iene tornano a colpire e pubblicano sul loro sito il servizio che fa seguito a altri quattro servizi sulla "possibilità di brogli con il voto degli italiani all'estero grazie alla testimonianza di 'cacciatori di plichi', ovvero cacciatori di schede ancora da votare". Le Iene, con un servizio firmato Filippo Roma e Marco Occhipinti, cercano di capire se qualcuno sta provando a taroccare il voto degli italiani all'estero. Le schede, secondo il servizio delle Iene, venivano raccolte col porta a porta e addirittura venivano comprate alcune schede già stampate direttamente dalle topografie.

Questa, d'intesa con la procura, ha intenzione di effettuare tutti gli accertamenti utili a verificare se si configurano ipotesi di reato. "Con cifre economiche e di numero di voti che spaventano".

"C'è stata una battaglia fino all'ultimo sangue perché era tanta la concorrenza però i miei risultati li ho portati lo stesso", ha raccontato il cacciatore di plichi che era stato già sentito e che con queste elezioni avrebbe guadagnato, soltanto lui, 3.350 euro. Tuttavia, la redazione de Le Iene afferma che comunque c'è il rischio che si tratti delle sparate di qualche imbroglione.

Rosa Di Domenico è stata ritrovata: la 15enne sta tornando a casa
A scriverlo è la trasmissione Chi l'ha visto? che in un post su Facebook dice di aver ricevuto comunicazione dalla famiglia. Sulle tracce della giovane sono giunti i carabinieri di Giugliano, guidati dal capitano Antonio De Lise.

Si parla di situazioni complicate che devono essere analizzate con attenzione.

Tra chi ha compiuto come sempre un lavoro esemplare nella serata delle elezioni ci sono Le Iene Show, brave ad aspettare le ore 23.00 per mandare in onda un servizio sui voti venduti all'estero sottobanco che aprono anche a riflessioni molto importanti che potrebbero portare a delle ripercussioni.

"Questo è quello che abbiamo trovato noi, in una sola città e in soli due giorni". A questo punto sono troppe le domande aperte.

Share