Spari alla Central Michigan University: due morti. Lo sparatore in fuga

Share

L'aggressore è ancora in fuga e per questo la polizia locale ha invitato studenti e staff a cercare riparo e a non muoversi. Le due vittime, secondo quanto riferito dalla polizia, non sarebbero studenti, e la sparatoria, secondo le autorità, potrebbe essere avvenuta per "motivi familiari". La sparatoria -riporta Il Mattino- sarebbe scaturita da "una situazione domestica". Il campus e' a Mount Pleasant, a circa 110 km a nord di Lansing, nel cuore della regione dei Grandi Laghi.

"Il sospetto è un 19enne nero, alto circa un metro e ottanta".

Il ragazzo è ricercato dalla polizia ed è considerato "armato e pericoloso". Se lo vedete, non avvicinatelo.

Embraco, Roma conferma: congelati i licenziamenti. E a Torino parte un applauso
Si è cambiato il verbale e si dà tempo per la conclusione della procedura fino a fine anno senza l'accettazione automatica dei licenziamenti .

A una settimana dalla sparatoria in una scuola della Florida dove sono morte 17 persone, oggi nuovo dramma nel campus universitario della Central Michigan University.

La Central Michigan University accoglie nel complesso circa 25000 studenti. Anche l'ospedale McLaren Central, che si trova a meno di tre chilometri di distanza dall'università, è stato isolato.

Share