Mirabelli: 'Non vendiamo i migliori. Reina? Parleremo col Napoli se...'

Share

Con Gattuso i giocatori hanno trovato nuovi stimoli e voglia di vincere, e non a caso i risultati non hanno tardato ad arrivare.

"Gattuso? Non è un traghettatore".

Tra pochi minuti Lazio e Milan si affrontano per il return match delle semifinali di Coppa Italia.

Juventus, Douglas Costa: "Che feeling con Dybala, è un grande amico"
Giocare contro la mia ex squadra sarebbe bellissimo, sarebbe super tornare in uno stadio dove sono stato davvero bene. Se penso a loro ho un po' di saudade perché ero sempre insieme a loro.

Per prima cosa Mirabelli ha sottolineato come la scelta di Gennaro Gattuso, chiamato a sostituire Vincenzo Montella a fine novembre dopo una serie di risultati deludenti, non sia mai stata un ripiego. Gattuso? Noi quando lo abbiamo scelto eravamo consapevoli che era un tecnico importante.

Importante sarà, adesso, proseguire su quanto di buono fatto vedere fino ad ora. Ma siamo tranquilli perché la squadra si è ritrovata. Noi monitoriamo il mercato a 360°. "Reina? Ripeto, guardiamo il mercato a 360 gradi, nel momento in cui vogliamo parlare con Reina parleremo con il Napoli". "Guardiamo tutti i parametri zero". "Pensiamo solo a mettere dei tasselli importanti".

Mirabelli, ai microfoni di "Rai Sport", ha aperto le porte ad un possibile futuro in rossonero per l'estremo difensore spagnolo. L'obbiettivo della società è quello di inserire i giusti rinforzi in un'intelaiatura che però merita fiducia. Cutrone? Quando voi in estate lo davate per partente, noi comunicavamo all'agente che lo avremmo tenuto. "Noi lo conoscevamo bene, forse era una sorpresa, ma per voi". Non pensiamo di dover vendere i nostri migliori giocatori, lavoriamo perché questo progetto migliori di anno in anno.

Share