Livorno, CasaPound denuncia: "Picchiato un nostro attivista e aggredita la sua compagna"

Share

"Li hanno aggrediti al grido di fasci di merda e quando lui ha detto fermi, lasciatela stare, lei è incinta, hanno replicato tanto verrà un figlio fascista - spiegano da Casapound Italia - e hanno sfondato i finestrini dell'auto dove era seduta".

Tuttavia, come riporta Repubblica Firenze, anche Andrea Romano, candidato per il PD al collegio uninominale di Livorno, ha stigmatizzato l'episodio. Nella notte, a Livorno, un militante della formazione di estrema destra di CasaPound è stato aggredito mentre stava tentando di attaccare un manifesto.

Roma, la Champions alleggerisce il "rosso". Schick e Defrel riscattati
Il Cda ha deliberato di fissare in 115 milioni di euro l'ammontare dell'aumento di capitale. Schick e Defrel ora sono a tutti gli effetti giocatori della Roma al 100%.

Genova - Ale la preoccupazione in Questura dopo la decisione del candidato premier di Casapound Simone Di Stefano di chiudere la campagna elettorale a Genova. Il 37enne, militare del 185° Reggimento Acquisizione Obiettivi dell'Esercito e residente a Livorno, è stato dimesso stamattina con una prognosi di 30 giorni.

Gravissima aggressione avvenuta a Livorno contro un militante di CasaPound che pare stesse cercando di attaccare un manifesto elettorale strappato da un gruppo di antagonisti di sinistra. Sul caso indagano i carabinieri, che sono intervenuti sul posto insieme ai sanitari del 118. L'uomo è stato medicato al pronto soccorso ma le sue condizioni non sono gravi. Si trovava all'incrocio tra la centrale Via Garibaldi e via Galilei, in auto lo attendeva la compagna incinta. "Mentre le più alte cariche dello Stato vanno manifestando e lanciano allarmi sul sedicente pericolo fascista, gli antifascisti lanciano cacce all'uomo, rivendicano con orgoglio brutali pestaggi, aggrediscono e insultano le forze dell'ordine nella totale impunità". Il giovane ha notato che sui muri alcuni manifesti del suo movimento erano stati strappati, allora è sceso dall'auto ma è stato circondato da alcune persone con il volto coperto. Al nostro militante gravemente ferito, va la più totale solidarietà e vicinanza del movimento.

Share