Inter è fatta: trovato l'accordo con De Vrij e Asamoah

Share

Il potere Juve lo avvertivi, come oggi avverti che hanno i mezzi per controllare il mercato italiano, la loro politica aggressiva sui giovani di prospettiva. I dirigenti nerazzurri erano consapevoli della grande concorrenza per l'olandese, ma il giocatore ha servito un assist importante dando alla Seg, l'agenzia che lo rappresenta, un input ben preciso: niente Inghilterra e niente panchina. Meno ovvio è limitarsi a dirlo senza pensare a come far sì che un gesto razzista non sia considerato semplice sfottò: tipo il coro dei miei ex compagni 'Sei venuto col gommone' e io non ci vedevo razzismo, ma solo una presa in giro. Si figuri che prima di entrare in sala operatoria chiesi: "Ma devo lasciare il telefono?". Finché non me l'hanno detto non ci credevo: "Per una cosa come la sua ci sono rimasti in tanti". Il lavoro di Igli Tare in questi anni ha portato tanti talenti e tanti benefici in casa Lazio. E vederlo non basta: "ci devi parlare".

Su Milinkovic-Savic, il trequartista autore finora di una stagione strepitosa: "Era al Vojvodina, lo seguii grazie a un amico". Milinkovic? L'ho monitorato al Genk per mesi e poi sono andato a prenderlo. Queste le parole dell'ex attaccante albanese a La Gazzetta dello Sport: "Il contrasto politico Lotito-Agnelli è lampante, ma con Paratici zero problemi: neanche per Keita, Milinkovic o De Vrji, che non andrà alla Juve anche se il suo nome è passato sul loro tavolo". Quella volta che, ricorda Tare, rischiò addirittura di morire: "Si disse che avevo avuto un malore, ma era molto di più". La Fiorentina aveva contattato suo padre e fu per rispetto a lui che Sergej andò a Firenze quel giorno, poi rispettò me e il rapporto creato con i suoi agenti.

In arrivo il gelicidio, scatta un'altra allerta arancione
Sospensione dell'attività didattica nelle scuole del territorio del Comune di Genova domani venerdì 2 marzo. Fenomeno che interesserà indifferentemente le zone di montagna, collina e pianura.

RAMMARICO PASTORE - "Il primo anno di lavoro feci poco per scelta: volevo capire come funzionava e il mancato acquisto di Pastore è il mio più classico passo falso da gavetta".

INZAGHI ALLA JUVE E ALTRI RETROSCENA - Inzaghi alla Juventus? "Top", mi dissi: ma feci l'errore di parlarne con due agenti, mi fecero credere che Simonian non c'entrasse nulla col ragazzo. "Inzaghi? Non mi dà fastidio sentire le voci che lo accostano alla Juve: si cresce, ma devono ancora succedere cose e passare un paio di anni". Da allora diffido da certi agenti.

Share