Duplice omicidio, due anziani coniugi uccisi nel giardino di casa a Rolle

Share

E' successo in una zona isolata di Cison di Valmarino (Treviso).

Trovati morti nel giardino della loro casa: le vittime sono un uomo e una donna, marito e moglie, 70enni. A dare l'allarme verso le 14.30 è stata, come detto, la figlia. Nella casa non sono stati riscontrati furti. È la prima ipotesi degli investigatori per spiegare il duplice omicidio di Loris Nicolasi, 72 anni, e Anna Maria Niola, 69 anni. Un certo disordine ha iniziato a preoccuparla. Sul retro, in giardino, c'erano infatti i cadaveri martoriati dei due anziani, uno distanziato dall'altro: lei vestita con abiti invernali, lui con abiti leggeri, come se si trovasse in casa al momento dell'aggressione (durante il giorno la temperatura era rigida e nevicava). I due coniugi uccisi, Loris Nicolasi, pensionato 71enne e la moglie Anna Maria Niola, casalinga di 68 anni, sono stati trovati privi di vita all'esterno della loro abitazione di via Marzolle, nella frazione di Rolle (siamo al confine con Follina), dalla loro figlia. La figlia, impiegata, era uscita al mattino per recarsi al lavoro, dopo aver salutato i genitori.

Bimbo morto a Palermo per meningite, la sorellina sotto osservazione
Un bimbo di soli 14 mesi è morto ieri all'Ospedale dei Bambini di Palermo per un caso di meningite . Il bambino è arrivato al pronto soccorso dell'ospedale dei Bambini la sera del 27 febbraio.

I corpi dei due coniugi anziani presentano, secondo i primi rilievi svolti dal medico necroscopo, diverse ferite. Sui corpi, in particolare quello della donna, c'erano molte ferite inflitte probabilmente con un corpo contundente e con un'arma da taglio, forse un pugnale, che non è stato trovato. Si tratta di un duplice omicidio che non ha ancora una pista chiara. Sul luogo del duplice omicidio sono arrivati anche i carabinieri di Vittorio Veneto e del nucleo investigativo di Treviso. I rilievi di polizia scientifica dovranno accertare eventuali tracce del killer (o dei killer) a cui in queste ore i militari stanno dando la caccia.

Share