Cronaca. Siracusa, operazione "Tonnara": arrestate sedici persone

Share

Sono 16 gli arrestati di questa mattina nell'ambito della nuova operazione antidroga condotta dai carabinieri su delega della Procura Distrettuale Antimafia di Catania. Quindici sono gli arresti dei carabinieri eseguiti a Siracusa e uno a Messina. In particolare, sotto la direzione di Danilo Briante e Antonio Rizza, venivano predisposte le numerose dosi giornaliere di stupefacente poi distribuite agli spacciatori organizzati in veri e propri turni di lavoro, in modo da garantire le cessioni di stupefacente durante l'intera giornata.

I destinatari dei provvedimenti, che farebbero parte di un'organizzazione criminale operante nel capoluogo, sono ritenuti responsabili, a vario titolo, di associazione per delinquere finalizzata al traffico, detenzione e spaccio di cocaina. Le indagini, infatti, vanno avanti dal febbraio 2016, e nel corso degli anni i militari hanno già sequestrato oltre 3 chili di cocaina purissima, arrestate 20 persone colte in flagranza di reato e sequestrati oltre 5.000 euro.

Gelo e maltempo: storica nevicata anche su Napoli. Trasporti nel caos
Sulle strade delle province di Napoli e Caserta la situazione non è migliore ed alcune arterie risultano completamente bloccate . Neve , inoltre, al di sopra dei 200-400 metri sul resto della Calabria, con apporti al suolo da deboli a moderati.

Secondo quanto ricostruito dalle indagini, la sostanza stupefacente veniva acquistata attraverso due canali di approvvigionamento, uno catanese e uno messinese, per poi essere tagliata e suddivisa in dosi all'interno di un appartamento di via Aldo Carratore, casa popolare intestata a Briante e occupata da Ballocco Raffaele.

In carcere sono finiti Danilo Briante (classe 1975); Antonio Rizza (1988); Alessandro Abela (1986); Angelo Albarino (1974); Raffaele Ballocco (1987); Vincenzo Buccheri (1972); Luigi Calcinella (1985); Dario Caldarella (1984); Alessandro D'agata (1980); Massimiliano D'Ignoti Parenti (1971); Gaetano Maieli (1979); Giuseppina Riani (1981); Ivan Rossitto (1986); Leandro Salemi (1997); Massimo Salemi () e Pasquale Graziano Urso (1994).

Share