Brescia, l'inflazione cresce anche a febbraio (buon segno)

Share

Frena l'inflazione, ma salgono i prezzi. A febbraio 2018, secondo le stime preliminari dell'Istat, l'indice dei prezzi al consumo (Nic) aumenta dello 0,1% su base mensile e dello 0,6% su base annua (era +0,9% a gennaio 2018) segnando il rialzo più basso da dicembre 2016 (quando era +0,5%).

Inflazione in frenata a febbraio. Pertanto, l'inflazione di fondo, al netto degli energetici e degli alimentari freschi sale di un decimo di punto percentuale (+0,7% da +0,6% di gennaio) mentre quella al netto dei soli Beni energetici si dimezza e si attesta a +0,3% (dal +0,6% registrato nel mese precedente).

Rispetto a gennaio l'aumento annuo dei prezzi dei beni ha registrato un rallentamento al+0,5% dal +1,3%, mentre per i servizi l'indice riporta una lieve accelerazione (+0,8% da +0,6%).

Sempre secondo le stime preliminari, l'indice armonizzato dei prezzi al consumo è diminuito dello 0,3% su base mensile ed è aumentato dello 0,7% su base annua (era +1,2% a gennaio).

MALTEMPO, Annullato allenamento Napoli
Non era mai capitato che i campi di allenamento fossero totalmente ricoperti da oltre 20 centimetri di neve . La squadra riprenderà la preparazione in vista del match contro la Roma mercoledì pomeriggio.

Prosegue il trend di frenata dell'inflazione nel 2018, che sembra non riuscire ad essere arrestato, e il grafico dell'andamento è desolante quanto evidente. Su base annuale, l'inflazione dovrebbe attestarsi all'1,1% dopo il +0,6% del mese precedente.

I prezzi dei beni alimentari, per la cura della casa e della persona diminuiscono dello 0,2% su base mensile e dello 0,1% su base annua (da +1,2% di gennaio).

L'inflazione registrata da inizio 2018 si attesa a +0,5% per l'indice generale e +0,1% per la componente di fondo.

L'analisi per tipologia di beni e servizi evidenzia come siano ancora i prodotti a bassa frequenza di acquisto ad essere deflattivi mentre i prezzi dei beni ad alta e media frequenza di acquisto risultano inflattivi. "In tal senso abbiamo deciso di allertare la Guardia di Finanza in tutta Italia affinché disponga verifiche sul territorio tese ad evitare rincari speculativi dei listini al dettaglio".

Share