Viterbo: Carceri, Sabatini: "Visita al Mammagialla, più sostegno a polizia penitenziaria"

Share

Agenpress. Ancora violenza in carcere a Torino. Ne danno notizia, in un comunicato, Giovanni Battista Durante, segretario generale aggiunto del Sappe e il segretario nazionale del sindacato del corpo, Francesco Campobasso, secondo cui un giovane recluso italiano che deve scontare dieci mesi di pena ha tentato di togliersi la vita impiccandosi. "Nonostante la cronica carenza di personale alla casa circondariale di Torino il personale svolge con sacrificio e abnegazione il proprio lavoro".

Il circuito televisivo di sorveglianza del carcere Don Bosco di Pisa ha consentito di sventare il tentativo di suicidio di un detenuto magrebino.

Allerta meteo, a Vasto scuole chiuse lunedì 26 febbraio
Attivato inoltre il centro operativo comunale per gestire le criticità che potranno essere generate dalle avverse condizioni meteo.

Il SAPPE sottolinea che "nelle carceri di Ivrea (109) e Alessandria Casa Circondariale (100) si sono contati il più alto numero di atti di autolesionismo mentre è a Torino "Lo Russo Cutugno" che si è contato il maggior numero di tentati suicidi sventati in tempo dagli uomini della Polizia Penitenziaria, 19". I suicidi in cella sono stati 4 e 5 i decessi per cause naturali. "E la cosa grave è che questi numeri si sono concretizzati proprio quando sempre più carceri hanno introdotto la vigilanza dinamica ed il regime penitenziario 'aperto', ossia con i detenuti più ore al giorno liberi di girare per le Sezioni detentive con controlli sporadici ed occasionali della Polizia Penitenziaria".

Aversa - E' stata ufficialmente inaugurata, nella serata di martedì 20 febbraio, la sede aversana del "Sindacato Autonomo di Polizia Penitenziaria" (Sappe), per la quale si sono attivati in prima persona i fondatori Raffaele Munno, vicesegretario regionale Campania Sappe, ed i delegati regionali della Campania, Vincenzo Berrini ed Antonio Schettino. Fortunatamente il rapido intervento degli agenti ha permesso di mettere subito in sicurezza la cella e di mettere in salvo lo straniero, che per precauzione è stato portato in ospedale dal 118. "Stesso discorso per tutti gli altri eventi critici, come per esempio i gesti di autolesionismo che in Emilia-Romagna sono passati da 1.221 a 1.383".

Share