Inter, Rafinha alla Gazzetta dello Sport: "Mi manda Messi"

Share

Ecco i passaggi salienti dell'intervista concessa alla Gazzetta dello Sport.

"Sto trovando il giusto ritmo e sono contento della mia condizione: mi sto adattando al vostro calcio". Problemi al ginocchio? No, va meglio, certi doloretti sono abbastanza normali dopo mesi di inattività. L'idea di Spalletti di utilizzarmi per ora a gara in corso è stata molto intelligente.

E' pronto per esordire dal 1' stasera contro il Benevento? .

Arrivato da poco in casa Inter, Rafinha Alcantara è diventato già un idolo dei tifosi nerazzurri. Questo la stimola o la spaventa?- "Non sento la pressione da salvatore della patria, casomai è una motivazione ulteriore anche verso la gente che mi ha accolto in modo stupendo".

"Finché ci sono i numeri, l'Inter!". "Quando inizia una serie negativa, non è mai semplice invertire la tendenza". "Io mi sento pronto, ma col mister non ne abbiamo parlato". Candreva per esempio non avrà ancora segnato, ma quanti assist ha fatto? "E comunque, se mi dicessero di firmare per un posto in Champions con i gol solo di Icardi e Perisic fino a maggio, chiederei subito la penna".

Pjanic: Napoli a mille, Juve vuole tutto
Pjanic ha sottolineato il suo pensiero su questo Napoli: "Il Napoli viaggia a mille all'ora, ma noi vogliamo vincere tutto ". A Sky Sport spiega: "Il duello con il Napoli è bello, ma speriamo presto di essere noi i primi in classifica".

Di Spalletti cosa l'ha colpita?

Il centrocampista parla del rapporto con Spalletti: "Mi piace perché è diretto, ti dice tutto in faccia". Ci eravamo già sentiti al telefono quando ero ancora a Barcellona. "In un momento della carriera ho fatto pure il falso nueve".

Spieghi ai tifosi perché l'Inter questa volta tornerà nell'Europa che conta- "Perché ho tanta fiducia nei miei compagni e sono sicuro che faremo grandi cose".

Il futuro dovrebbe essere sempre a Milano: "Certo, è quello che vorrei". Non sono venuto per recuperare la forma per poi tornare al Barcellona. "L'anno prossimo voglio restare all'Inter, ma non dipende solo da me". Messi, ma anche Suarez ed altri mi hanno spiegato che stavo andando in un club storico, una big mondiale.

Chi l'ha colpita di più? Mi ha colpito molto Cancelo.

Share