Evasione da 8 milioni coinvolta anche Verona

Share

In realtà il materiale dei presunti studi di mercato e marketing, che accompagnava le bolle di pagamento, era fatto da altri e trovato in rete, come una tesi di laura venduta per 300mila euro o le slide didattiche realizzate dal docente di economia dell'ateneo di Modena e Reggio Emilia per i propri studenti. Ai quattro angoli della Lombardia, ma pure in Veneto e addirittura in Piemonte. I militari del Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria Guardia di Finanza di Brescia hanno portato all luce un giro di fatture false per oltre 100 milioni di euro, emesse/ricevute da societa' appartenenti allo stesso "gruppo imprenditoriale" (cinque societa' con sede dichiarata a Brescia e una a Bedizzole) riconducibili a due coniugi di Brescia, entrambi gia' condannati nel 2017 per bancarotta fraudolenta.

Lotto, estrazione di oggi, giovedì 22 febbraio. Superenalotto, in palio 103,1 milioni
Dei venti premi natalizi da un milione di euro del concorso di Sisal quello di Como è l'unico a non essere ancora stato riscosso. La schedina vincente , riporta Agipronews, è stata convalidata alla ricevitoria Tabaccheria Al Corso, in Corso Italia 48 .

L'indagine è nata dopo una verifica fiscale per gli anni d'imposta dal 2010 al 2016 nei confronti di una società camuna di costruzioni. Recuperata a tassazione un'Iva pari a circa 2 milioni di euro. Tra i 32 denunciati, 5 sono camuni, gli altri 27 vivono tra Brescia, Milano, Pavia, Cremona, Bergamo, Verona e Torino.

Share