Verso Lipsia-Napoli, Sarri: 'Andata da cialtroni, ma vogliamo passare il turno.'

Share

La prestazione fornita dal Napoli nel match di andata non è andata giù a Maurizio Sarri che nella conferenza di presentazione della trasferta tedesca, ha definito "da cialtroni" la partita disputata dagli azzurri al San Paolo.

Sfumato l'obiettivo Europa League gli azzurri potranno ora concentrarsi unicamente sullo scudetto: "Abbiamo dato una risposta forte e questo è un bel messaggio per il campionato".

Energia, Associazioni vs ARERA: oneri di sistema non ricadano sugli utenti
Di fatto il timore è più legato alla disincentivazione di una corretta riscossione della morosità da parte del venditore. Le regole per il bonus sulla bolletta del gas sono di fatto le stesse che sono previste per il bonus luce.

"Abbiamo fatto una sciocchezza enorme all'andata, trattando l'ultimo minuto della gara di andata come fosse l'ultimo minuto di un supplementare e quel gol finale lo abbiamo pagato". La rete nella prima mezz'ora della gara di ritorno del polacco Piotr Zielinski aveva fatto ben sperare i tifosi partenopei, ma il raddoppio di Insigne è arrivato solo a pochi minuti dalla fine, quando ormai mancava poco tempo per segnare anche la terza marcatura che avrebbe garantito agli uomini di #sarri il passaggio del turno.

Una partita che difficilmente consegnerà il passaggio agli ottavi alla squadra in testa in serie A, dopo la secca sconfitta interna dell'andata. Ed è il Napoli a fare la partita contro il Lipsia, da una posizione di svantaggio pesante (1-3 una settimana fa), con il piede sull'acceleratore e costringendo i tedeschi ad una gestione della palla molto arretrata. Quell'ultimo gol lo potevamo evitare e oggi con il 2-0 passavamo noi. Ma stasera abbiamo dimostrato grande cuore e carattere. A questa squadra si chiede tanto, di essere competitiva su più fronti ma siamo in 15 più i portieri. Lo stadio pieno non ci interessa, pensiamo solo a giocare. La scelta di Sarri cade sul talento di Frattamaggiore, con Zielinski che tornerà nel suo ruolo naturale di centrocampista e permetterà ad Hamsik di rifiatare. È vero, l'eliminazione ci lascia l'amaro in bocca, ma almeno la squadra avrà più tempo per allenarsi in vista dei prossimi impegni. Non mi è piaciuto che sia stata data la colpa a chi ha giocato meno, l'ambiente tutto, comprensivo di staff e società, ha sbagliato approccio.

Share