Genoa, alle 10 la conferenza stampa di Ballardini

Share

Nella vita è così, per essere sereno devi faticare con serietà, idee. "Non è che tu parti dalla serenità, parti da tutto il resto per conquistarti la serenità". Per me domani è una partita contro una squadra con bei giocatori, forti, dietro una società seria con ambizioni. "Ci vorrò molta umiltà, generosità, capacità di stare sempre dentro la partita".

Due ex non ci saranno, uno per squalifica (De Maio) e l'altro per infortunio (Palacio). A Bologna c'è l'allerta neve, ma l'allenatore del Genoa fa capire di non essere preoccupato: "Scegliere la formazione anche in base alle condizioni del campo?"

Capitolo infortunati: "Biraschi - spiega Ballardini - ha fatto un bell'allenamento individuale, le sensazione sue e nostre sono buone. Ho sempre pensato a fare il mio lavoro". "I centrocampisti sono bravi nella gestione della palla e nei tiri dalla distanza".

Inter, Icardi lavora ancora a parte: possibile panchina col Benevento
E se lo chiamasse la Figc? Quindi il mio futuro in questo momento è riportare l'Inter in Champions . Risponderei con un sì ancora più convinto, con la s maiuscola.

Avete già parlato del prossimo anno con la dirigenza? Partite giocate sotto tono da Pandev non ne ricordo. E' stata importante la prestazione, perché ho visto una squadra che è stata padrona. Il macedone si sta dimostrando fondamentale nelle due fasi di gioco: sfrutta la sua esperienza nell'andare in pressing nella fase di primo sviluppo avversaria, e il suo bagaglio tecnico nel far salire la squadra. "Questo è un premio per quello che si sta facendo, sono molto soddisfatto perché vuol dire che stiamo lavorando bene".

1 Perin, 2 Spolli, 4 Cofie, 8 Bertolacci, 10 Lapadula, 13 Rossettini, 14 Biraschi, 16 Galabinov, 17 El Yamiq, 18 Migliore, 19 Pandev, 20 Rosi, 22 Lazovic, 23 Lamanna, 24 Bessa, 30 Rigoni, 32 Pereira, 38 Zima, 40 Omeonga, 45 Medeiros, 87 Zukanovic, 88 Hiljemark, 93 Laxalt. "Un riconoscimento del lavoro fatto".

Share