Energia, Associazioni vs ARERA: oneri di sistema non ricadano sugli utenti

Share

Il Consiglio di Stato con la sentenza 2182 del 2016 accoglie la richiesta degli operatori, affermando che: "non è il venditore a dover fornire le garanzie al distributore, perché le leggi che hanno costituito gli oneri generali di sistema dicono che sono in capo all'utente e continua affermando che, l'Autorità per l'energia non ha il potere di imporre ai venditori di pagare le garanzie ai distributori", quindi i venditori hanno fatto ricorso al TAR contro la delibera dell'Autorità.

Morosità quindi ricaricate per tutti negli nei servizi di trasporto, con una quota calcolata facendo riferimento a morosità generate nel 2015/2016 nel libero mercato e nel centro-sud, meccanismo peraltro già adottato nel servizio idrico.

Si tratta tuttavia di stime incerte: al momento non è autorizzato alcun addebito e nessun onere di sistema è stato inserito nelle bollette della luce. Ricordiamo che le bollette dell'energia elettrica già ad inizio anno, come annunciato dall'Autorità, hanno registrato un incremento superiore al 5 per cento a causa di numerosi fattori che hanno comportato una sostanziale modifica delle condizioni di mercato.

Ultime Cagliari: incidente per Pisacane, salta il Napoli
Allenamento mattutino per il Cagliari in vista della partita di lunedi' sera alla Sardegna Arena contro il Napoli . Lavoro aerobico in mattinata, riscaldamento tecnico, esercitazioni sul possesso palla e partitella nel pomeriggio.

Dopo questa bella pseudo-novità che per il consumatore è assodata dichiara Luigi Gabriele Affari istituzionali Codici, ne sta arrivando un'altra, sulla base della consultazione 52/2018/R/eel sul "meccanismo di riconoscimento degli oneri di sistema non riscossi e altrimenti non recuperabili, applicabile agli utenti del servizio di trasporto di energia elettrica", ancora in consultazione fino al 26 febbraio.

Di fatto il timore è più legato alla disincentivazione di una corretta riscossione della morosità da parte del venditore.

Per una assurda e cavillosa decisione dell'Autorità dell'Energia ora una parte di questi insoluti, circa 200 milioni, sarebbero spalmati sulle bollette dei consumatori che hanno sempre dimostrato regolarità nei pagamenti. Le regole per il bonus sulla bolletta del gas sono di fatto le stesse che sono previste per il bonus luce. Da qui la delibera 50/2018/R/eel dell'ARERA che ha valenza retroattiva da gennaio 2016. La morosità che in questo caso finirà in bolletta sarà quella lasciata dagli utenti. Siamo obbligati davvero a pagare i debiti altrui?

Share