Nuovo sgarbo a Renzi, Prodi lancia Gentiloni: "Con lui serietà"

Share

Renzi non viene mai citato in questa kermesse della lista ulivista Insieme, alleata del Pd, e non ne fa menzione Prodi e neppure Gentiloni.

Il fondatore dell'Ulivo ribadisce la sua fedeltà allo schieramento storico: "Abbiamo bisogno di una coalizione di centrosinistra forte perché è l'unica che pone due valori fondamentali, maggiore eguaglianza e maggiore Europa". "C'è una certa commozione nel tornare a un'assemblea politica dopo quasi nove anni", ha esordito Prodi, "e c'è commozione anche per il riconoscimento a Paolo del lavoro che sta facendo in un momento difficile, in cui dobbiamo mostrare un Paese sereno, che ha idee chiare, che riconosce i propri limiti e i propri meriti nell'ambito europeo e ricostruisce un ruolo per avere una influenza nel mondo, per essere l'Italia che noi vogliamo: sana, forte, rigorosa". "Sono qui - ha detto - per sostenere la coalizione di centrosinistra ma soprattuto questa parte della coalizione". Abbiamo bisogno di coalizioni.

"Io penso - ha spiegato ancora Prodi - che il centrosinistra sia insieme" e che abbia "una sua dinamica, delle sue diversità - ha proseguito Prodi -, ma non ha nessuna differenziazione di base come ha" invece "il centrodestra", dove ci sono "i pro-europei da un lato e gli anti-europei insiemeà come è possibile?".

SPAL, Semplici: "Napoli? Lo scudetto equivale alla nostra salvezza. Io come Sarri"
Linea a quattro che verrà completata dall'altro difensore centrale Koulibaly e dai due terzini Hysaj e Mario Rui . Si prospettano ingorghi in città e nell'area di Fuorigrotta dove sorge lo stadio San Paolo .

"Prodi è leader che può dare ispirazione"La partecipazione mia e di Romano a questa iniziativa di Insieme credo che sia molto importante" ha aggiunto".

Il premier a sua volta rievoca l'Ulivo: "siamo nati come Ulivo sotto la leadership di Romano Prodi, per andare al governo. Quegli slogan che ogni tanto venivano da un professore di Sassari (Arturo Parisi, ndr), 'uniti per unire', se li andate a riguardare sono tuttora il tessuto della coalizione del centrosinistra a guida Pd che oggi si presenta alle elezioni". Abbiamo bisogno di coalizioni, lo si vede anche in Germania. "Sarà un nome importante un nome che assicurerà all'Italia splendidi rapporti con l'Europa e che forse sarà la migliore soluzione per far ottenere all'Italia tutte le cose che dobbiamo chiedere all'Europa e che finora non abbiamo ottenuto". "Per il presidente del Consiglio non adoro le sorprese, preferisco la chiarezza". "Tra un mesetto saprete chi avrò scelto", aggiunge.

Share