Assalto armato in un liceo in Florida: 17 morti

Share

Il tiratore è stato catturato, afferma l'ufficio dello sceriffo della contea di Broward, citato dalla Abc: è un ex studente, problematico, Nikolas Cruz, di 19 anni. Ognuno aveva sogni da inseguire, amore da donare e talento da condividere con il mondo.

Il Presidente si recherà nella scuola in Florida nella quale è stata commessa la strage e intende incontrare le famiglie delle vittime e i dirigenti locali.

Il killer è entrato nella scuola armato di pistola e di un fucile automatico. Gli investigatori ritengono che il 19enne abbia azionato l'allarme anti incendio della scuola subito prima dell'assalto per far uscire dalle classi alunni e docenti e aumentare il numero delle vittime.

Poi si è allontanato, mischiandosi agli studenti fatti evacuare e in fuga. Il ragazzo era stato espulso dalla scuola, la polizia lo ha arrestato a Coral Spring una città vicina dopo un'ora di inseguimento. Le vittime della sparatoria sono 17.

Non è ancora chiaro il movente che ha spinto il ragazzo, orfano di entrambi i genitori, a compiere un simile gesto. Possiamo bandire il commercio di armi, persino mettere in galera tutti i membri della National Rifle Association, piazzare metal detectors anche nei bagni pubblici e trovare un magico metodo che ci permetta con certezza di armare solo persone buone, con il solo scopo di difenderci.

Assalto armato in un liceo in Florida: 17 morti

Negli Stati Uniti d'America non c'è giorno che i media si devono occupare di morti e di feriti nelle scuole e fuori. Nella memoria collettiva restano tuttora impressi indelebilmente il massacro della scuola elementare di Sandy Hook in Connecticut, che nel 2012 costò la vita a 26 bambini e adulti, e quello dell'Università di Virginia Tech, con 32 fatalità nel 2007. Quindi ha iniziato a fare fuoco.

Nella sparatoria rimasero uccisi 12 studenti e un insegnante e feriti 24 studenti. Ma i suoi disturbi non gli hanno impedito di acquistare armi micidiali di cui era un fanatico, e di partecipare a "esercitazioni paramilitari" con una milizia di nazionalisti bianchi della Florida.

Non solo li ha chiusi tutti nell'armadio ma ha saputo mantenerli calmi e in silenzio rimanendo con i suoi allievi anche quando le forze dell'ordine ne hanno radunati 160 in biblioteca mentre si concludevano le perquisizioni della scuola.

Quando sono rientrato definitivamente in Italia l'ho regalata a mio zio Antonio Mazzuca che abitava in un paesino minerario della Pennsylvania.

Le pagelle di André Silva: serata opaca, ancora una volta
ROMAGNOLI 6 .5 - Elegante, puntuale nell'intervento e tranquillo nelle giocate: decisamente il migliore in fase difensiva. Rodriguez; a centrocampo Kessié e Bonaventura ai fianchi di Montolivo e in attacco il confermatissimo Suso .

Share