Roma, Di Francesco: "Napoli? Mi sarei aspettato un distacco di punti minore"

Share

"In questa settimana ci sarà qualche rotazione in più rispetto alle ultime gare, come ho fatto in passato quando la squadra spingeva e faceva risultati positivi". Torniamo ad essere quelli di prima.

Come è cambiato l'Udinese da Delneri a Oddo? "Massimo è un allenatore di buone speranze e buone qualità". Nainggolan e Pellegrini al rientro dalla squalifica giocheranno con De Rossi, mentre Strootman attenderà la Champions.

"Quando si rientra sono più facili due partite insieme piuttosto che tre".

Giocare due partite consecutive è una cosa che si può fare.

E' molto complicato iniziare a vincere con la differenza di fatturato con la Juve? .

Roma, Di Francesco:

"Il direttore sportivo ha detto che stiamo lavorando per cominciare a creare qualcosa di importante". Senza costruire non si otterrà mai nulla. Il modo in cui si parla così è un aspetto sicuramente positivo. Secondo lei, può esserci un problema legato all'ambizione della squadra?

"Se si vuole fare questo lavoro bisogna innanzitutto avere grande ambizione, ma io in conferenza parlo sempre di tutto e non di calcio". Dobbiamo guardare i nostri obietti e cercare di fare qualcosa. Juan Jesus dovrebbe essere della partita, non so se nelle vesti di centrale o terzino. "Ad essere sinceri credevo che avremo avuto meno distacco a questo punto della stagione".

La Roma giocando con questo modulo si è arricchita, i ragazzi hanno assimilato bene il cambio di modulo. Schick? Si è allenato bene, lo vedo in crescita anche mentalmente ed è ritrovato.

Questa Roma è quella di ottobre-novembre? .

"A volte vogliamo il gran bel gioco e i risultati, ma non sempre si possono ottenere entrambe le cose". Dobbiamo trovare la continuità di gioco. Quello che ci manca è la continuità all'interno della gara. "Dobbiamo partire bene e finire meglio". "Abbiamo perso punti per negligenza e sfortuna - continua Di Francesco - Siamo un po' mancati sotto certi punti di vista perdendo punti. Vogliamo recuperare un po' di strada persa".

Roma, Raggi: il miliardo di Calenda è una promessa pre-voto
Alla luce delle pratiche e delle parole della Raggi, secondo Calenda la stessa sindaca non avrebbe bisogno di aiuto. Lo annuncia il ministro dello Sviluppo economico Carlo Calenda .

Share