Pugno al volto, 41enne in coma a Firenze

Share

Il suo aggressore, un italiano, è stato fermato per tentato omicidio, ascoltata una donna.

E' successo la notte scorsa a Firenze, in piazza Santa Trinità. La vittima è un uomo di 41 anni che, al culmine di un litigio con un coetaneo, si è beccato un pugno al volto talmente violento da finire in coma. Secondo quanto evidenziato dagli agenti di polizia, i due uomini in lite si sarebbero prima spintonati, quindi il 41enne sarebbe stato colpito con un pugno in faccia finendo a terra.

Recensione Hyundai Genesis 2016
Generalmente, l'automobile è dotata di un sistema di sicurezza a sensore che dispone di telecamere in tutti gli angoli. L'auto è dotata di un motore potente ed è difficile resistere alla sua solidità su strada.

L'aggressore è stato invece sottoposto a fermo di polizia. Presente anche una terza persona che ha assistito alla scena, una donna rintracciata in mattinata grazie alle immagini delle telecamere di sorveglianza allontanatasi. Poco dopo di sono allontanati entrambi, in direzioni diverse, lasciando il 41enne a terra privo di sensi. La polizia è quindi intervenuta e mentre avvenivano gli accertamenti, l'aggressore è ricomparso sul posto fingendosi un passante e chiedendo informazioni. L'uomo, un italiano residente in Spagna, avrebbe detto di non ricordare nulla della lite, poiché ubriaco.

Share