Voto di scambio e corruzione, indagati esponenti del centrodestra campano

Share

Il candidato di Fdi sarebbe indagato nell'ambito dell'inchiesta in cui è coinvolta anche la Sma, società regionale per la tutela all'ambiente, e gli agenti dello Sco giovedì 15 hanno eseguito perquisizioni presso gli uffici regionali.

Lo Sco e la polizia di Napoli sono impegnati, come accennato in precedenza, in perquisizioni coordinate dalla Procura di Napoli. L'inchiesta è condotta dai magistrati della Dda e della sezione reati contro la pubblica amministrazione, in particolare dal procuratore Giovanni Melillo con l'aggiunto Giuseppe Borrelli, i sostituti Celeste Carrano, Henry John Woodcock, Ilaria Sasso del Verme, Ivana Fulco e Sergio Amato.

Tra gli indagati figurerebbero anche altri esponenti del centrodestra.

Harry e Meghan, una carrozza e l'arcivescovo di Canterbury
Il 19 maggio si svolgerà uno degli eventi più attesi dell'anno: il " Royal wedding " tra il principe Harry Windsor e Meghan Markle .

Voto di scambio e traffico di rifiuti: accuse pesanti al centro di un'inchiesta della magistratura che scuote la campagna elettorale a Napoli e travolge il braccio destro della Meloni, Luciano Passariello, consigliere regionale di Fratelli d'Italia. Il mese scorso il direttore di Fanpage Francesco Piccinini si è presentato in Procura con il materiale "esplosivo". Il giornale web diretto da Francesco Piccinini ha documentato una serie di attività che coinvolgono alcuni esponenti politici, quasi tutti candidati alle Elezioni Politiche del prossimo 4 marzo, in vari schieramenti.

Gli indagati, stando alle prime informazioni, sarebbero almeno dieci. Lì sono stati sequestrati atti e documenti e controllato un computer di Lorenzo Di Domenico, attuale amministratore delegato di Sma.

Share