Huawei: un pericolo per la sicurezza secondo CIA, NSA

Share

I responsabili di sei tra le maggiori agenzie d'intelligence degli Stati Uniti hanno rilasciato delle dichiarazioni secondo le quali, i cittadini americani non dovrebbero usare prodotti e servizi sviluppati dai giganti cinesi Huawei e ZTE. Lo riferisce la CNBC.

Questa volta però, come riporta Wired: "a dare voce alle proprie preoccupazioni sono intervenute contemporaneamente l'Fbi, la Cia, l'Nsa e altre tre agenzie di intelligence, che hanno esplicitamente raccomandato a istituzioni e cittadini di non utilizzare i gadget prodotti dalla società".

Incidente in Ticino, un 73enne perde la vita schiacciato da un camion
Poco dopo però il camion ha iniziato a muoversi, travolgendo l'operaio alla guida che aveva disperatamente tentato di fermarlo. E complice la leggera discesa, il mezzo ha preso velocità e lo ha schiacciato contro il muro.

"Siamo profondamente preoccupati circa il rischio che qualsiasi compagnia o entità legata a governi stranieri che non condividono i nostri valori possa guadagnare posizioni di potere all'interno della nostra rete di telecomunicazioni", ha detto il direttore dell'Fbi, Chris Wray. E fornisce la capacità di condurre uno spionaggio non rilevato.

Dello stesso parere tutti i colleghi di altre organizzazioni, uniti su un unico fronte: la diffusione sul mercato americano di marchi e prodotti troppo vicini al governo comunista di Pechino è un rischio che sarebbe preferibile non correre. Le agenzie statunitensi non avrebbero fatto sconti a Huawei dichiarando che la società cinese sarebbe un pericolo anche per gli utenti privati e non solo per i funzionari di governo, agenzie, etc. "Huawei gode della fiducia di governi e clienti in 170 paesi in tutto il mondo e non pone rischi di cybersecurity più elevati di qualsiasi altro fornitore del settore TLC". E mentre al di fuori dell'America i suoi telefoni stanno spopolando come una grande alternativa ai top di gamma di Apple e Samsung, grazie alle tecnologie avanzate di cui sono dotati e a un design d'appeal, pare che l'azienda abbia poche speranze per un approdo nel mercato USA.

Share