Napoli-Lipsia (Europa League): Formazioni e Pronostico

Share

"Come stress è al limite della follia".

"L'Europa League la considero una manifestazione folle, almeno come organizzazione: non si può giocare alle 21.05 del giovedì sera e poi ritornare in campo dopo sole 60 ore". Il Lipsia ha giocato prima e poi giocherà lunedì: la Lega non ci aiuta.

Non sarà semplice per la squadra campana trovare motivazioni: "Siamo 18 con i tre portieri, ci sono difficoltà numeriche, ma cercheremo di fare una partita seria, competitiva, senza inficiare il campionato". Al momento infatti la squadra di Sarri sembra totalmente orientata al campionato, con il testa a testa scudetto con la Juventus che sta rubando letteralmente la scena. Dovremo accettare lo stress fisico, questo avversario richiede una gara d'alto livello.

Roma, Totti: "Oggi varrei 200 milioni. E con Spalletti…"
Poche settimane fa, ad una tv russa che gli mostrava la foto di Spalletti , Totti aveva risposto "non lo conosco". Fossi stato in lui avrei gestito il calciatore e la persona in maniera diversa.

SUL LIPSIA - "Può venire fuori una gara scoppiettante, essendo una eliminazione diretta può starci qualche calcolo in più". La squadra è brillante, hanno tutti accelerazioni. Ha folate di grande divertimento, mi è piaciuta vederla per preparare la partita. Prima calciatori forti non mancavano, ma non la squadra.

Probabili formazioni Napoli Lipsia: diretta tv e le ultime novità, sugli 11 attesi domani al San Paolo. Oggi Chiriches si è sottoposto ad esami strumentali presso la Clinica Pineta Grande che hanno evidenziato l'infortunio muscolare. Si stanno anche valutando giocatori svincolati, che potrebbero essere utili alla causa per fronteggiare l'emergenza. "Non so, dipende da quanto andranno avanti. E' un problema della Juve, per noi può pesare ma se recuperiamo tanti giocatori può diventare un'opportunità". Arek è in netta crescita, ma deve dirmi lui quando è disponibile a giocare uno spezzone e io farò di tutto per farglielo giocare. "Io qui sto bene, i tifosi sono unici, c'è il mix giusto per stare qui". Dobbiamo diventare competitivi in Italia e poi in Europa. Quest'anno ancora facciamo fatica con la mentalità europea, non è solo colpa nostra ma è anche indotto perchè intorno a noi c'è fame di risultati in Italia, ma questo deve riguardarci fino ad un certo punto. Bisogna guardare alla partita di domani.

Share