Inquinamento in Germania: mezzi pubblici gratis la soluzione?

Share

I portavoce della cancelleria e del ministero dell'Ambiente hanno detto che al momento non esiste un piano concreto o una città volontaria.

Nel frattempo, il portavoce dell'esecutivo Steffen Seibert, in conferenza stampa, a proposito della lettera inviata dal ministero dell'Ambiente tedesco a Bruxelles, sulla possibile sperimentazione in 5 città dei mezzi pubblici gratuiti, ha affermato: "Siamo pronti a fare dei passi". La proposta di mezzi pubblici gratuiti nelle città di Bonn, Essen, Mannheim, Herrenberg e Reutlingen, arriva da parte del ministro dell'Ambiente Hendricks, di quello dei Trasporti Schmidt e del capo dell'ufficio della cancelliera Altmaier, facendo leva sulla necessità di correre ai ripari rispetto all'elevato livello di inquinamento dell'aria. Un tentativo di evitare eventuali sanzioni in vista del mancato raggiungimento degli obiettivi sull'inquinamento.

La Commissione Europea sta attualmente valutando le misure anti smog proposte da questi paesi.

Piacenza, studente manda la prof all'ospedale
Uno studente di prima media ha picchiato la sua professoressa , obbligandola a recarsi al Pronto Soccorso. Torna di scena la violenza sui banchi di una scuola italiana.

La risposta tedesca, che trova oggi ampio spazio sui media di Berlino, potrebbe rivoluzionare la concezione del trasporto pubblico in Europa: bus, tram e metro, ma anche i sistemi alternativi di mobilità come il bike sharing, completamente gratuiti, in modo da disincentivare l'utilizzo di auto private.

Oltre a questa idea, Berlino vorrebbe anche limitare le emissioni nocive per i veicoli di trasporto merci, incentivare l'uso comune delle vetture private, creare zone a basse emissioni e promuovere la rottamazione.

Share