Cagliari, picchiato a morte nel parco giochi

Share

Una scena violenta sotto gli occhi di decine di persone, anche dei bambini che giocavano nel parco comunale di Capoterra, nell'hinterland di Cagliari a circa 20 chilometri dal capoluogo. Crisponi ha raggiunto via Satta in sella ad uno scooter. I tre si conoscevano da tempo, erano noti anche ai militari dell'Arma, e a quanto pare già in mattinata erano stati visti litigare. Una violenza inaudita mare maturata nell'ambito di un diverbio per l'acquisto o la vendita di uno spinello. Siddi e Farigu hanno affrontato il 56enne sostenendo di essere stati investiti con lo scooter, obbligandolo a fermarsi. A quel punto sono iniziate le botte: pugni, schiaffi e calci.

Aria fredda in arrivo, tornano il gelo e la neve
Da stasera saranno possibili annuvolamenti, specie sulle zone pedemontane, dove non si escludono precipitazioni. Al mattino molto nuvoloso; nel pomeriggio sereno o poco nuvoloso; dalla sera sereno.

Stando alle prime informazioni, la vittima sarebbe rimasta coinvolta in una rissa. Il 56enne sarebbe stato colpito ripetutamente, finendo a terra. Alcune persone che hanno assistito alla scena hanno chiamato il 112. Nulla hanno potuto fare i soccorritori del 118 che per quasi un'ora hanno tentato di salvargli la vita. In via Satta sono arrivati i carabinieri che hanno transennato la zona e avviato le indagini. Uno dei due, dopo l'aggressione, sarebbe tornato nella zona e alcuni cittadini lo hanno indicato ai militari del Radiomobile di Cagliari; l'altro, invece, è stato bloccato dai carabinieri poco dopo il delitto. S., 43 anni, e F. F., di 41, a disposizione del magistrato.

Share