Allegri applaude questa Juve: "Non si può sempre vincere a 100 km/h"

Share

Domani Allegri raggiungerà il traguardo delle 200 panchine con la Juventus: "Sono contento per i risultati che i ragazzi mi hanno regalato in questi 3 anni e mezzo e per il lavoro svolto con la società, per il resto guardiamo avanti e spero di farne ancora tantissime".

Massimiliano Allegri, dopo la vittoria della sua Juventus sul campo della Fiorentina, ha analizzato la partita e anche uno dei suoi momenti cruciali: il rigore assegnato ai viola dall'arbitro Guida e poi revocato dal Var Fabbri. Nessuno ha bisogno di riposare perché sono passati cinque giorni, l'unico dubbio è tra Lichtsteiner e De Sciglio con possibilità che giochi Lichtsteiner.

Infine sul duello Scudetto contro il Napoli: "Abbiamo ripreso un cammino normale. - ha detto Allegri - Per noi è la quarta trasferta in sei partite, è tosta e anche domenica è fuori". Noi ci muovevamo poco non creando superiorità. E la posizione di Douglas Costa? Ma in Champions e in Tim Cup sì. Non voglio fare polemica”.

Inter-Bologna, Donadoni: "C'era rigore su D'Ambrosio"
"La squadra ha creato situazioni importanti per fare gol , oggi sono stati eccezionali per il momento che stavamo attraversando". Al 13' entra Rafinha per il fischiatissimo Brozovic , e il prestito dal Barcellona offre subito variazioni.

Prosegue e conclude l'allenatore bianconero al termine dello 0-2 odierno con cui la Juve ha espugnato il Franchi: "Stiamo bene, infortunati ci sono solo Dybala, Cuadrado, Matuidi ed Howedes, ma ce n'è in abbondanza per giocare a pallone. Quando sei in difficoltà devi esser bravo a non far danni".

Come arriva la Juventus a questo momento? Abbiamo rischiato in un paio di occasioni, il secondo tempo è stato diverso. Ora vediamo, dobbiamo recuperare, è un periodo molto intenso, Bernardeschi sta capendo come si sta in una grande squadra. "È segno di concentrazione e maturità, ma anche di lucidità". "Dobbiamo pensare solo a domani, perché per uscire da Firenze con i tre punti bisogna fare una partita seria, poi ci riposeremo, recupereremo e penseremo al Tottenham". "Vanno fatti i complimenti ad entrambe, alla fine vincerà il migliore".

Share