Scopriamo l'altra metà di Sanremo: Anna Ferzetti (Pierfrancesco Favino)

Share

E' stato proprio in quel momento che si è lanciato in un balletto scatenato al fianco di Michelle Hunziker, che si è lasciata trascinare tra prese acrobatiche e sexy movimenti di bacino. La televisione grande, cioè l'unica, quella in salotto, accesa su Rai Uno, è qualcosa che non riesce ad accettare. Basti pensare alla presentazione dei cantanti in gara, che lo hanno visto alternarsi alla conduttrice svedese, fino allo sketch in cui ha impersonato un improbabile imprenditore americano. Non ci resta che attendere.

Catania, pedopornografia online: 6 indagati
Ancora in corso le attività d'identificazione delle minori . Il materiale informatico incriminato è stato sequestrato .

Ospiti del Palafiori sono stati i presentatori del Festival: Claudio Baglioni, Michelle Hunziker e Pierfrancesco Favino. Noi abbiamo riso per un po' di fronte a questa sua volontà di distruggerci le serate sul divano, abbiamo per qualche secondo, non di più, riflettuto sul fatto che un ragazzino nato nel 2009 difficilmente apprezzerà Nessun dorma e i ricordi di Pippo Baudo, eravamo parzialmente disposti a riconoscere le ragioni del suo sconcerto, fino a che nostro figlio ha usato la parola sbagliata. "Ebbene, mi sono rivelato, ho anche questa luce dietro durante questa intervista": solare, divertente e divertito, Pierfrancesco Favino è da oggi anche una star del piccolo schermo, viste le doti da showman esibite durante la prima serata del Festival di Sanremo. "Tanto sonno. Mi avevano detto che a Sanremo non si dorme, ma avevo garantito che mi sarei organizzato e invece è vero, qui è impossibile dormire, ma il divertimento è tanto, l'adrenalina pure e il piacere di sfidarsi è una molla per crescere e fare meglio". Ma quando la inquadrano accanto a Favino il focus ottico è tutto su di lui, perché dalla sua maschera di gomma rugantina ti aspetti un guizzo, un'eloquenza anche a muscoli facciali bloccati, una battuta fuori testo. Anche se è anche casa tua. Ad incalzarlo il duetto di Fiorella Mannoia e Claudio Baglioni. Allora io spero che lui lo manderà a letto in punizione e non si sentirà in colpa. Il pubblico ha applaudito entusiasta, colpito dal gesto di Favino e da quella spontaneità che sin dall'inizio del Festival ha contraddistinto la sua persona.

Share