Inter, frenata per la convocazione di Icardi: decisione domani in rifinitura. Spalletti…

Share

Questa cura che sta cercando di attuare mister Spalletti potrebbe essere oltre che mentale, anche tattica, visto che in allenamento ha provato diversi schieramenti a differenza dell' ultimo 4-2-3-1, modulo che da inizio stagione, non ha dato quell' equilibrio tattico che tutti pensavano avesse portato, dopo un filotto di vittorie rassicuranti a inizio campionato. La situazione non è grave ma quell'infortunio muscolare alla coscia che risale allo scorso 31 gennaio non gli ha concesso tregua obbligandolo prima a dare forfait contro il Crotone e adesso ad alzare bandiera bianca anche in occasione della gara coi felsinei. In caso di sua assenza, Eder, è già pronto per sostituirlo. Portieri Handanovic, Padelli, Berni; difensori: Lisandro Lopez, Joao Cancelo, Ranocchia, Santon, Miranda, Dalbert, D'Ambrosio, Skriniar. A centrocampo, come al solito, si giocano due maglie da titolari Borja Valero, Vecino, Brozovic e Gagliardini. Attaccanti Karamoh, Eder, Perisic, Candreva, Pinamonti.

Un successo, in casa Inter, che manca da più di due mesi, quando il 2 dicembre fu il Chievo Verona ad essere sconfitto per 5-0. Si va a Milano convinti di cercare prestazione e risultato - così Donadoni ha caricato il Bologna alla vigilia del match -. Se l'Inter ha qualche difficoltà noi dobbiamo approfittarne. D'altronde 'alternative' valide non ci sono o non sono all'altezza...

Conte: "Non so se Morata ha finito la stagione. Sul mio futuro..."
Non ho mai pensato per un solo momento di andarmene. "Il mio impegno e quello dei miei giocatori per questo club è totale".

Le scelte degli allenatori. Al suo posto, eventualmente, ci sarà Eder.

Share