Ema "gela" Milano ma Sala non molla

Share

La Agenzie europea del Farmaco.

Fatti di Macerata; Cgil presente a manifestazione antifascista
Il divieto dopo una tentata strage fascista di esprimere liberamente e pacificamente la propria indignazione, è un atto che non ha precedenti nella storia della Repubblica .

Sala ci crede, aspetta l'ispezione europea del 12 febbraio ad Amsterdam per verificare lo stato della sede provvisoria contestata perché troppo piccola e invita il Governo a seguire la sua stessa tattica, la pressione alta sui vertici della Ue: "Su Ema non voglio mollare". Così ha scritto su Twitter il presidente della Lombardia Roberto Maroni, nel giorno in cui il sindaco Giuseppe Sala ha annunciato di voler essere ascoltato in audizione al Parlamento europeo e di aver fatto preparare una richiesta di accesso agli atti. Deve esserci una decisione politica: "personalmente ritengo difficile che il ricorso venga accolto dalla Corte perché non ci sono state palesi violazioni".Intanto, però, a livello europeo qualcosa si muove: "la Conferenza dei presidenti del Parlamento europeo ha infatti approvato una missione della Commissione Ambiente ad Amsterdam, fissata per il prossimo 22 di febbraio, per effettuare un sopralluogo che consenta di verificare le condizioni del trasferimento in Olanda dell'Agenzia regolatoria europea. "Certamente, lo dico senza rischio di smentita, non sono stati molto corretti lasciando intendere che una soluzione transitoria sarebbe stata sufficiente". A margine di un evento a Milano, ha aggiunto: "Sto sollecitando governo e presidente del Consiglio. Io a questo punto sono tranquillo che la sensibilizzazione c'è e che i nostri faranno la nostra parte". Questo l'aggettivo usato dalla ministra della Salute Beatrice Lorenzin, durante una conferenza stampa alla Camera, per definire l'offerta avanzata da Amsterdam per la sede di Ema, oggi a Londra ma destinata a trasferirsi nella capitale olandese (alla quale è stata assegnata a seguito di una controversa procedura, conclusa da un sorteggio) per effetto della Brexit. Nessun commento da parte di Gentiloni, ma il sindaco incassa il sostegno del segretario Pd Matteo Renzi: "Sala sta facendo bene il sindaco". Insomma, come si direbbe a Napoli, gli olandesi ci hanno venduto il pacco. "L'edificio sarà completato entro il 30 marzo 2019, quando Ema sarà pienamente operativo ad Amsterdam".

Share