Unipol in rosso nel 2017, pesa piano ristrutturazione

Share

UnipolSai ha ottenuto nel 2017 un risultato netto consolidato (che comprende tutte le attività assicurative) pari a 537 milioni di euro, in crescita dell'1,8% rispetto allo stesso dato del 2016.

Al netto degli oneri di ristrutturazione di Unipol Banca (circa 112 milioni) il risultato netto consolidato sarebbe stato di 649 milioni (+23%). La raccolta diretta assicurativa, al lordo delle cessioni in riassicurazione, si è attestata a 12.291 milioni (-17% rispetto ai 14.806 milioni del 2016).

L'indice di solvibilità individuale al 31 dicembre 2017 è pari al 241%1 del capitale richiesto (243% al 31 dicembre 2016). I risultati definitivi saranno esaminati dal cda in occasione della riunione prevista per il 22 marzo prossimo.

Scoperta officina della droga, sequestrata cocaina per un mln di euro
I movimenti di Alessandro Paolino, 19enne, e Nestor Oscar Quarta, 46enne , erano tenuti d'occhio da diversi giorni. Più 965 euro in banconote, probabile provento dell'attività di spaccio.

Il patrimonio netto consolidato ammonta, al 31 dicembre 2017, a 6.194 milioni di euro (6.535 al 31 dicembre 2016), di cui 5.869 milioni di euro di pertinenza del Gruppo.

Dal piano di ristrutturazione, sono arrivati, si legge nella nota, "rafforzamenti complessivi delle coperture dei crediti deteriorati per circa un miliardo di euro". Nonostante questo il gruppo bolognese ha mantenuto invariata la cedola, che offre un rendimento del 4,3% (dividend yield) sul valore dell'azione calcolato all'8 febbraio. "Tenuto conto di ciò, si assume la distribuzione di un dividendo per l'esercizio 2017, pari a 0,18 euro per ogni azione ordinaria, con un pay-out del 60%".

Share