Raggi attacca Gentiloni: romano ma non aiuta la Capitale

Share

"Non boicottano noi ma eventualmente la Capitale". Sono le 'opere prime' che adorneranno entrambi i lati di sei carrozze di un treno della Metro A, il treno dell'arte, che resterà in servizio per almeno 6 mesi nella rete Atac della Capitale.È il risultato del concorso "Adotta un treno" promosso da Atac epresentato questa mattina a Roma al Teatro Sistina dalla sindacadi Roma Virginia Raggi, insieme all'Assessora alla Città inMovimento Linda Meleo, l'Assessora alla Persona, Scuola eComunità solidale Laura Baldassarre, la presidente dellaCommissione capitolina Scuola Maria Teresa Zotta e il Presidentedi Atac Paolo Simioni. "Gli abbiamo chiesto più fondi per la Capitale, che oggi prende esattamente quanto tutte le altre città e ci ha risposto picche, abbiamo chiesto di passare all'attuazione dei decreti attuativi e alla riforma di Roma Capitale e ci ha risposto picche, abbiamo chiesto di gestire noi il debito della gestione commissariale del Comune di Roma e ci ha risposto picche".

Cutrone a Milan Tv: "Andremo a Ferrara con la voglia di vincere"
E' anche a questo che è dovuto il nostro miglioramento. "Andando avanti dobbiamo sempre dimostrare di essere una grande squadra". Milan, Cutrone: "Mi arrabbio se non segno in allenamento ". "Devi dare sempre il massimo per raggiungere i tuoi obiettivi".

"Se come voto da sindaca mi confermo il 7,5?" Ma secondo la sindaca, dopo quasi due anni di amministrazione si puo' ancora dare la colpa a chi c'era prima? "In tutte le altre nazioni la capitale viene trattata in maniera diversa, ha uno statuto speciale che viene concretizzato in atti". "O fanno una scelta di campo o c'è una scelta precisa del governo nei confronti di Roma". "Dei famosi 3 miliardi di Calenda, i romani non hanno visto un euro". Ai ragazzi (del Piccolo Cinema America, ndr) dico "partecipate al bando e se siete bravi non ci saranno problemi a vincerlo". Questa e' un'esperienza talmente interessante che al posto di trattarla come esperienza eccezionale, noi diciamo regolarizziamo la cosa.

Share