Crotone: Safer Internet Day 2018 all'istituto Donegani

Share

Sarà sull'attualissimo tema del cyberbullismo che si concentrerà il programma del Safer Internet Day 2018.

Create, connect and share respect: A better internet starts with you. "Crea, connetti e condividi il rispetto: un internet migliore comincia con te" è lo slogan scelto per l'edizione del 2018, ed è finalizzato a far riflettere i ragazzi non solo sull'uso consapevole della rete, ma sul ruolo attivo e responsabile di ciascuno di loro nella realizzazione di un internet come luogo positivo e sicuro. L'evento annuale, organizzato a livello internazionale con il supporto della Commissione Europea, ha vissuto il suo fulcro nella giornata di ieri (6 febbraio) a cui anche l'istituto diretto dalla preside Stella Carparelli ha voluto aderire, sottolineando ancora una volta la sensibilizzazione del mondo scolastico alle tematiche riguardanti il mondo della rete internet. Celebrata in oltre 100 paesi in tutto il mondo, ricorre il martedì della seconda settimana di febbraio.

L'incontro nazionale si è tenuto oggi in mattinata a Roma presso il teatro Brancaccio, alla presenza di oltre 600 studenti e del ministro dell'Istruzione Valeria Fedeli, della responsabile servizio di Polizia Postale Filomena Albano, Save the Children, Telefono Azzurro e altri ospiti.

Macerata, quattro ore per la seconda autopsia a Pamela Mastropietro
Presente all'esame lo staff di Medicina legale dell'università di Macerata . Dell'autopsia emerge che non mancano organi della ragazza.

Per quanto riguarda i risultati relativi alla nostra nazione rapporto rivela che, in media, più del 50% dei bambini di 8-12 anni, in Italia, è esposto a uno o più rischi informatici come il cyberbullismo, la dipendenza da videogiochi, l'adescamento online e gli approcci sessuali, sempre online, quando si utilizzano le piattaforme informatiche.

Le classi quarte e quinte della Scuola Primaria e tutte le classi della Scuola Secondaria di I grado dell'Istituto Omnicomprensivo "G". Ed è stato estremamente interessante vedere come la platea si è sentita immediatamente protagonista. Internet permea la vita di bambini, adolescenti e delle loro famiglie, incidendo significativamente. L'incremento delle possibilità per i ragazzi di accedere, nella massima libertà e senza controlli, al web ha fatto esplodere i casi di molestie e di cyberbullismo.

Il progetto, grazie a un lessico semplificato e alla struttura a schede multicolori, spiega i lemmi e suggerisce i problemi, dando lo spazio necessario al ragionamento di classe su contenuti che partono dalla tecnologia pura al gergo dei ragazzi e si estendono a fenomeni di violenza più complessa e ai comportamenti patologici.

Share