Black Panther è in arrivo ed ecco le previsioni al riguardo

Share

Vari sono i motivi che ci spingono a pensare di si. La sceneggiatura del film è firmata da Ryan Coogler e Joe Robert Cole, mentre Louis D'Esposito, Victoria Alonso, Nate Moore, Jeffrey Chernov e Stan Lee sono i produttori esecutivi. Facebook sembra aver chiuso un gruppo che chiedeva alle persone di lasciare commenti negativi sul sito di recensioni RottenTomatoes.com in merito all'ultimo film della Marvel, "Black Panther". A Coogler va poi dato il merito di aver creato all'interno dell'MCU una vera e propria epica afro - sospesa tra radici tribali e progresso tecnologico - in grado di diventare un manifesto dell'orgoglio black dei giorni nostri, complici anche un paio di personaggi femminili (la spia Nakia interpretata da Lupita Nyong'o e l'indomita guardia reale Okoye a cui presta il volto Danai Gurira) decisamente carismatici.

Faranno parte della produzione anche una serie di colleghi fidati del regista Ryan Cooglar: il direttore della fotografia Rachel Morrison, lo scenografo Hannah Beachler, gli editor Claudia Castello e Michael P. Shawver; insieme con la costumista Ruth E. Carter, il supervisore degli effetti visuali Geoffrey Baumann, il premio Oscar make up designer Joel Harlow e il sette volte candidato all'Oscar, il supervisore degli effetti speciali Dan Sudick.

"Black Panther" è il nuovo film Marvel previsto per il prossimo 14 febbraio 2018. Innanzitutto il colore della pelle: si tratta di un vigoroso uomo di pelle scura, pieno di muscoli e di superpoteri che in realtà sono soltanto un potenziamento di facoltà umane, atletiche e sensoriali; inoltre il background in cui si colloca l'azione: una parte ancora in realtà urbane, ma un'altra molto più consistente nel centro del continente africano, nel regno immaginario di Wakanda. Il nuovo spot televisivo di Black Panther, intitolato Pray, mostra il nuovo re della nazione africana tornare nel suo paese dopo la morte di suo padre nella Guerra Civile.

Napoli, Rui: "Sto tornando al 100%, la Lazio merita rispetto"
Amo le letture serali, talvolta anche notturne, non per addormentarmi ma per meditare nel silenzio; scrivo. prosa e poesia. Verranno a Napoli per dare il meglio, ma noi siamo preparati e vogliamo vincere a tutti i costi".

C'erano tutti i presupposti della grande novità nella genesi e nella realizzazione di "Black Panther" tratto da un supereroe dei fumetti. Da questo punto di vista Black Panther è un film ricco, complesso, che pone sentimenti non banali come il desiderio di cambiare, il rispetto delle tradizioni, la fedeltà a ciò che è giusto e alle istituzioni, in rotta di collisione ma con garbo e in maniera intelligente.

Anche per quanto concerne il cast la pellicola non delude. Una risorsa talmente potente da poter sovvertire l'ordine mondiale che di fatto viene sfruttata da una sola tribù situata nel cuore dell'Africa, eppure tecnologicamente avanzatissima (viaggiano a bordo di astronavi e possono contare su nanotecnologie avveniristiche) - una sorta di Atlantide nascosta al resto del mondo. Averne di film così intelligenti, sovversivi, capaci di mostrare come avrebbe potuto essere un futuro alternativo, come potrebbe prendere forma una società costruita su lotte e idee diverse da quelle che dal Mediterraneo settentrionale hanno dominato il pensiero e la cultura del pianeta negli ultimi cinquecento anni.

Share