Attacco hacker per sito Pd: anche dati Matteo Renzi

Share

L'attacco di Di Maio arriva in risposta a Matteo Renzi, che aveva parlato degli impresentabili pentastellati presenti nelle liste per le prossime elezioni. E ancora, in chiusura: "Ci dica quanti soldi gli ha dato Buzzi dei 9 milioni di euro arraffati dal Pd che non hanno un nome e un volto e ritiri gli impresentabili". Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori. I sondaggi raccontano che l'elettorato ha bisogno di rassicurazioni e certezze. Hanno cercato quindi di cambiare argomento, invano. Ti assicuro che quello che scrive Anonplus è tutto vero. E fa l'elenco di qualche nostro candidato che ha ricevuto avvisi di garanzia. Noi di solito facciamo finta di niente e non replichiamo a queste bassezze.

Lo sa bene Luigi Di Maio, nuovo capo politico pensastellato che sempre più assume le sembianze dei classici leader di partito. Non si diventa "impresentabili" per un avviso di garanzia o per essere indagati. Perché tu, caro Di Maio, sei stato indagato. Sulla questione anche Chiamparino si è espresso, confermando - ça va sans dire - il giudizio positivo sulle ricadute in termini di visibilità e non solo delle Olimpiadi del 2006, motivo per cui sarebbe pronto a sostenere una nuova candidatura di Torino, nella sua veste di governatore. Per noi - rimarca ancora Renzi - non sono impresentabili, noi non li giudichiamo colpevoli. Che sia un atto razzista è evidente agli occhi di tutti. Ma la sostanza non cambia: chi nel Lazio vota per il Movimento 5 Stelle vota uno scroccone, amico del clan Spada. Impresentabile, però, rimane Dessì, per le sue amicizie. Se nessuno ha la maggioranza si torna a votare? "Ma le Istituzioni non possono fare le omertose sui reati degli immigrati". "Il 5 febbraio - aggiungono - abbiamo osservato che il sito del Partito Democratico di Firenze mostrava un messaggio di errore relativo alla banca dati quando si provava ad accedere al sito; questa è una potenziale indicazione di un attacco di sql injection".

"Renzi anziché ritirarli e chiedere scusa ha deciso di difendere la sua truppa di impresentabili". Troppo per Renzi che annuncia di volerlo portare in tribunale.

Papa Francesco: udienza, "l'omelia deve essere breve e ben preparata"
L'omelia è "un riprendere quel dialogo che è già aperto tra il Signore e il suo popolo", affinché "trovi compimento nella vita". Bergoglio, nel corso dell'udienza generale nell'Aula Nervi, prosegue la catechesi sulla messa.

Renzi ha replicato al Cavaliere, che in un'intervista a La Nuova Sardegna ha ribadito la sua linea su un ipotetico governo con il Pd dopo il 4 marzo: "È un'eventualità che escludo". Umberto Ardovini, responsabile informatico dei democratici fiorenitini ha sottolineato che l'intrusione dei pirati informatici "è iniziata alle 3.15 di domenica notte: senza alcun dubbio è stato realizzato da professionisti". Di Maio ha poi elencato altri tre candidati in Calabria, "rinviati a giudizio nel luglio scorso" e un altro imputato a Roma in un processo "per una storia falsi appalti pubblici".

"Ci risparmi le sue parole gonfie di retorica e ipocrisia".

Share