Trapani, padre abusa della figlia 13enne davanti alla moglie: "Rapporti consenzienti"

Share

Un padre avrebbe abusato per mesi della figlia tredicenne e la madre avrebbe assistito in silenzio alle violenze, senza mai denunciare il marito.

Una coppia alcamese è stata arrestata per abusi sessuali nei confronti della figlia di quattordici anni. La minore, dopo mesi di violenze, ha trovato la forza di confidarsi con alcuni parenti e questo ha consentito l'avvio delle indagini.

Figc, nessun accordo trovato per il presidente, arriva il commissario
Il quarto turno avrebbe previsto il ballottaggio tra le prime due preferenze nel precedente round: Sibilia e Gravina . Uno dei due rimasti, doveva raggiungere il 50% + 1 dei voti che servivano per diventare presidente .

Entrambi i genitori della ragazza sono finiti in carcere - Il padre della ragazza, su ordine del gip di Trapani, è stato arrestato e portato nel carcere "San Giuliano" mentre la moglie è stata rinchiusa nel "Pagliarelli" di Palermo. Davanti agli inquirenti, scrive l'Ansa, l'uomo ha tentato di difendersi sostenendo che i rapporti erano consenzienti. Secondo quanto reso noto dagli investigatori, gli abusi sessuali sarebbero stati consumati in un ambiente di profondo degrado sociale.

La ragazzina all'epoca dei fatti aveva 13 anni e sarebbe stata più volte minacciata dal padre perché non rivelasse la vicenda. A quel punto, probabilmente messo alle strette dalla prospettiva della diffusione della notizia, il padre ha deciso di presentarsi in commissariato.

Share