Il retroscena del caso Verdi: Giuntoli a casa sua per convicerlo

Share

Dopo Bologna, Sassuolo, Verona e Crotone, anche il Parma avrebbe iniziato a corteggiare il giovane attaccante, stando a quanto riporta SportItalia. La tifoseria, ancora scottata dalla grottesca 'fuga' di Diawara, questa volta si è sentita rispettata e ricambiata, tanto che in molti hanno proposto di offrire al giocatore la fascia da capitano, nonostante la consapevolezza che in estate la situazione potrebbe indirizzarsi su binari opposti. Per rendersene conto, non c'è che da dare un'occhiata alle operazioni condotte dal Napoli durante l'era-Sarri nel corso del cosiddetto "mercato di riparazione".

Simone Verdi ha rinunciato a giocare nel Napoli. "In questo momento non volevo lasciare Bologna per continuare e finire il mio processo di crescita in rossoblù".

Kim Kardashian e Kanye West genitori per la terza volta
Una cosa sembra essere certa: il nome della neonata non inizierà con la K , come invece è stato per Kim e tutte le sue sorelle. Ricordiamo che Kim Kardashian e Kanye West hanno già due figli: North , di quattro anni, e Saint di due.

La vicenda va, tuttavia, analizzata nelle sue possibili implicazioni, perchè possa costituire, comunque, un 'utile lezione per le parti in causa ( società e calciatore ) che, a mio avviso, escono entrambe sconfitte per le valutazioni inopportune che hanno indotto i rispettivi comportamenti. Da ultimo, la considerazione che certe occasioni andrebbero colte a volo, perchè il calcio è avvolto da un alone di imponderabilità e quel treno, per Simone Verdi, potrebbe anche non ripassare mai più. Il giocatore è tentato dall'avventura in serie A, ma la richiesta di 30 milioni di euro e lo stipendio da 6 milioni sono finora scogli insormontabili per i dirigenti azzurri. E' rimasto al Bologna per crescere ed essere pronto per un top club in futuro. Ho sempre pensato questa cosa e ho portato avanti la mia idea. Devo ringraziare Giuntoli, il Ds del Napoli, che ha provato in tutti i modi a convincermi. I nerazzurri lo stanno seguendo da molto tempo, hanno cercato di mettere i bastoni tra le ruote ai partenopei, ma si sono dovuti arrendere di fronte alla possibilità di questi ultimi di proprorre al Bologna un'offerta per l'acquisto a titolo definitivo.

Sembra una decisione di vecchia data, una decisione da bandiera (anche se non sarà così) ed una scelta giusta per un giocatore che vuole giocare. Meglio terminare la stagione nel Bologna, ma sicuro di un posto da titolare in una piazza in cui si è idolo e simbolo della squadra.

Share