Europa - UE, dal 2030 nell'Unione europea solo plastica tutta riciclata

Share

Ai sensi dei nuovi piani, si legge in una nota, tutti gli imballaggi di plastica sul mercato dell'Unione Europea saranno riciclabili entro il 2030, l'utilizzo di sacchetti di plastica monouso sarà ridotto e l'uso intenzionale di microplastiche sarà limitato. E da Bruxelles è arrivato anche un importante riconoscimento per il modello italiano e per le esperienze plastic-free e di riciclo messe in atto in questi anni dal nostro Paese, che ha fatto da apripista anticipando di gran lunga quanto annunciato dalla Premier britannica Teresa May.

Ogni anno gli europei generano 25 milioni di tonnellate di rifiuti di plastica, ma meno del 30% è raccolta per essere riciclata.

Con la strategia sulla plastica, ha proseguito Jyrki Katainen, vicepresidente della Commissione Ue responsabile per l'occupazione, la crescita, gli investimenti e la competitivita, "stiamo gettando le basi per una nuova economia circolare della plastica e orientando gli investimenti in questo senso: in tal modo contribuiremo a ridurre i rifiuti sulla terra, nell'aria e nei mari, offrendo al contempo nuove opportunità per l'innovazione, la competitività e un'occupazione di alta qualità". "Se non modifichiamo il modo in cui produciamo e utilizziamo le materie plastiche, nel 2050 nei nostri oceani ci sarà più plastica che pesci", avverte il vicepresidente della Commissione Ue Franz Timmermans. In questo modo sarà possibile risparmiare circa un centinaio di euro per tonnellata raccolta e si creerà inoltre valore aggiunto per un'industria delle materie plastiche più competitiva e resiliente. Fermerà la dispersione di rifiuti in mare: nuove disposizioni relative agli impianti portuali di raccolta si concentreranno sui rifiuti marini nelle acque prevedendo misure intese a garantire che i rifiuti generati a bordo di imbarcazioni o raccolti in mare non siano abbandonati, ma riportati a terra e lì adeguatamente gestiti. L'iniziativa "per proteggere il pianeta e i cittadini e responsabilizzare le imprese", si inserisce "nel processo di transizione verso un'economia più circolare".

Elezioni 4 marzo, Salvini insiste: "Riaprire le case chiuse"
La deputata del Partito Democratico Fabrizia Giuliani ha duramente criticato la proposta di Salvini sul riaprire le case chiuse , parlando di una politica questa che "farebbe felice i trafficanti di esseri umani".

Soddisfatte solo in parte le associazioni ambientaliste e animaliste. Infine, la Commissione ha sottoposto al Consiglio e al Parlamento Europeo una direttiva per il trattamento dei rifiuti nei porti.

"Una splendida notizia e un passo importante-aggiunge- per la lotta all'inquinamento in Europa".

Share