Alluvione di Livorno, il sindaco Nogarin accusato per concorso in omicidio colposo

Share

Si indaga per disastro ed omicidio colposo.

"Non sono stupito per questa indagine - aggiunge Nogarin - Sono il diretto responsabile della protezione civile comunale".

"L'ipotesi di accusa è molto pesante, sarei un irresponsabile e un pazzo se la sottovalutassi".

In merito alla versione fornita ai magistrati, Nogarin ha spiegato di aver dato "tutte le risposte e le spiegazioni che mi sono state richieste e sono a completa disposizione per chiarire loro, anche nei prossimi giorni, ogni eventuale dubbio".

Nel 2017 l'inflazione torna positiva: crescita dell'1,2%. Carrello della spesa a +1,5%
Su base annua , poi, l'inflazione è avanzata di un +1,7% che ha confermato sia il consensus che il dato precedente. La stabilità dell'inflazione a dicembre 2017 - continua l'Istat - è diffusa tra le diverse tipologie di prodotto.

Nogarin ha anche precisato di aver risposto ai magistrati e di essere pronto a fornire ulteriori charimenti. E' la domanda che lo stesso sindaco dichiara di farsi dal giorno dell'alluvione del settembre scorso che causò la morte di 8 persone: "Non passa giorno senza che io mi metta a pensare e ripensare a cosa sarebbe successo se avessi preso decisioni diverse", ha detto il primo cittadino in Consiglio comunale, "nelle ore in cui veniva allestita la macchina per affrontare la fase dell'allerta meteo".

9 su 10 da parte di 34 recensori Alluvione Livorno. Il Rio Ardenza esonda, la città viene invasa dall'acqua e dal fango, che sfondano le porte e entrano nelle case. Ma voglio rassicurare i miei concittadini: "continuerò a lavorare con il massimo impegno e dedizione anche nei prossimi mesi per portare a compimento quel percorso di miglioramento della città di Livorno, che abbiamo cominciato ormai 3 anni e mezzo fa".

Il sindaco è stato ascoltato in procura questa mattina poco prima delle 11 davanti al procuratore capo Ettore Squillace Greco e ai tre sostituti Antonella Tenerani, Giuseppe Rizzo e Sabrina Carmazzi.

Subito dopo l'alluvione, non mancò una polemica sul fatto che il Comune, pur avendo ricevuto un avviso di allerta arancione, non aveva diffuso alcun tipo di allarme alla popolazione.

Share