Galaxy S9: nuovi dettagli dalla certificazione FCC

Share

Le ultime settimane hanno rappresentato un momento molto intenso per questi smartphone tanto attesi, che rappresentano la linea ufficiale di Samsung verso il futuro dei dispositivi mobili.

Si chiuderà ufficialmente il 17 gennaio 2018 il programma beta per portare Android 8.0 Oreo su Samsung Galaxy S8 e Samsung Galaxy S8 Plus, i due top di gamma dello scorso anno del colosso sud coreano. Non c'era però nessun riferimento alla batteria, ma l'ente certificatore del Brasile (ANATEL) ha svelato che la capacità sarà la stessa dell'attuale Galaxy S8.

La speranza è quella che, grazie ai nuovi processori realizzati da Samsung, i consumi scendano ulteriormente e a parità di batteria i nuovi Galaxy S9 e S9+ possano garantire qualche ora in più di autonomia.

Il Galaxy S9 dovrebbe avere uno schermo Super AMOLED da 5,8 pollici con risoluzione Quad HD+ (2960×1440 pixel) e rapporto di aspetto 18.5:9, 4 GB di RAM, 64 GB di storage e fotocamera con sensore da 12 megapixel e obiettivo con apertura variabile (f/1.5-2.4).

Hamsik: Sarri mi sostituisce sempre, ma…
Sul suo legame con Napoli: "Perché Napoli per sempre?" Resterò qui a vita perché sia io che i miei familiari siamo felici qui. Hamsik ha ribadito in un'intervista al Corriere dello Sport il suo amore smisurato per Napoli e il Napoli .

Prima di abbandonare l'articolo, qualche altra info su Galaxy S9.

Sul retro è posto un secondo pannello di vetro, l'azienda ci conferma Gorilla Glass ma non sappiamo la versione, che rende il prodotto elegante ma allo stesso tempo facile da sporcare, in generale comunque la sensazione al tatto e la costruzione sono al Top. Il Samsung Galaxy S9 dovrebbe realizzare il proprio esordio sul mercato internazionale, insieme alla variante Plus, nel prossimo mese di marzo, e presumibilmente sarà dotato di una scheda tecnica a dir poco strabiliante e caratteristiche da far chiaramente girare la testa.

Per il rilascio a livello internazionale i tempi di aggiornamento potrebbero essere simili, distanziati da pochi giorni, con ETA finale al massimo nei primi giorni di febbraio 2018.

Share