Elezioni regionali, nei sondaggi Zingaretti davanti alla Lombardi

Share

"Ed è anche l'occasione per fare un appello a tutti i cittadini e cittadine del Lazio: rimbocchiamoci le maniche e difendiamo la nostra regione". Una corsa quindi apparentemente in salita, diversa da quella della sua ex nemica Virginia Raggi che, nella conquista del Campidoglio, era data sempre in testa nei sondaggi. La regione ha individuato alcuni centri di eccellenza, ma ci sono difficoltà per i pazienti in fase avanzata, o iniziale, nel trovare delle reti in cui si erogano cure adeguate all'interno di percorsi, soprattutto in provincia.

Sulla carta, Roberta Lombardi appare la più accreditata per la conquista della Pisana.

Queste le condizioni che Grasso porrà a Zingaratti e al Partito democratico: approvazione entro sei mesi del piano rifiuti e no a nuovi inceneritori; no alla costruzione dell'autostrada Roma-Latina; reddito minimo garantito per chi è espulso dal ciclo produttivo; più finanziamenti per il diritto allo studio. È sposato e ha due figlie.

Amente a Cnan: "Stadio Napoli a Melito, De Laurentis verrà di notte"
Da una parte - ha sottolineato il sindaco - ci sarà il centro sportivo e dall'altra lo stadio. Questo interesserà tutta l'area nord di Napoli!

Poco prima stessa linea dal governatore della Regione Toscana. E Luigi Di Maio, candidato premier per i grillini, conta molto sul voto del Lazio e della Sicilia per conseguire un importante risultato nelle elezioni politiche.

Nicola Zingaretti è il fratello minore dell'attore Luca Zingaretti. Certo è un'impresa che si presenta difficile anche perché non se la deve vedere solo con la forza dei cinquestelle, ma anche con la rimonta che il centrodestra unito sta compiendo in tutto il territorio nazionale. "Come può appoggiarlo FI, che si rifà al popolarismo europeo?", lo ha attaccato Enzo Foschi (Pd), mentre il consigliere comunale dem Marco Palumbo ha stigmatizzato il silenzio del M5s.

Situazione decisamente ingarbugliata, per non dire caotica, sul fronte del centrodestra, dove la pervicacia del sindaco di Amatrice Sergio Pirozzi nel portare avanti la propria candidatura sta paralizzando di fatto la situazione. Il ritorno in campo di Silvio Berlusconi (sia pure come "allenatore" perché attualmente non è candidabile a meno di una riabilitazione politica in tempi brevi da parte della Corte dei diritti dell'uomo di Strasburgo) sembra rendere più appetibile il suo programma elettorale.

Share