Napoli, grave il 15enne pestato da baby gang nella metro

Share

Improvvisamente, la violenza: i cugini sono riusciti a fuggire, mentre il 15enne è rimasto in trappola. Quando tutto è finito, il ragazzino è riuscito a ritornare a casa, a Melito (Napoli), ma il dolore era forte così uno zio lo ha accompagnato all'ospedale di Giugliano.

Sono partite subito le indagini della Polizia di Stato, che vede impegnati gli uomini della Squadra Mobile della Questura di Napoli e dei Commissariati di Scampia e Chiaiano. Il ragazzo martoriato dalle botte è stato poi trasportato d'urgenza all'ospedale San Giuliano di Giugliano dove è stato sottoposto ad intervento chirurgico.

Le fa eco il questore di Napoli, Antonio de Iesu. "Stiamo sul pezzo - assicura - da ieri sera si stanno estrapolando immagini e ricostruendo i fatti. Non è possibile che episodi del genere si ripetono con tanta frequenza", dice la donna riferendosi al caso di Arturo, il 17enne accoltellato a dicembre nel centro di Napoli. Le indagini sono in corso, dalle prime notizie investigative trapelate il branco dei delinquenti ha preso di mira lo sfortunato 15 enne per futili motivi.

Andrea scrive alla sorella Michelle Hunziker: "Mi hai dimenticato"
La conduttrice di Sky potrebbe arrivare all'Ariston come secondo volto femminile al fianco di Michelle Hunziker . Questo non è il primo appello di Andrea .

"Queste cose non devono più accadere, si deve fare giustizia".

Aggiornamento ore 15.26: Dopo la vicenda di Arturo, questa volta la microdelinquenza ha colpito mio figlio Gaetano. Ecco perché De Iesu sottolinea che la soluzione non può arrivare solo da un punto di vista repressivo, "bisogna approfondire il contesto ambientale, dei quartieri, vedere cosa manca". "Queste sono le parole della mamma, che ha poi tuonato ai canali di comunicazione nazionali ribadendo la sua preoccupazione:" purtroppo non è finita la problematica della violenza, a Napoli la violenza per strada continua. "A chi toccherà questa volta?" si chiede preoccupata la mamma del 15enne aggredito all'ingresso della stazione metro linea 1 di Chiaiano ieri pomeriggio. Gli hanno chiesto di dove fosse, lui non ha risposto. Era il 9 ottobre, ed i residenti avevano trovato l'accordo per chiudere il cancello di questa via privata, Stradella Isola, per lasciar fuori le bande giovanili che portavano degrado, violenza e sporcizia.

Share