Nadia Toffa rivela quando tornerà alle Iene: "Non vedo l'ora"

Share

L'11 febbraio, infatti, la giornalista riprenderà a svolgere regolarmente il suo lavoro all'interno del piccolo schermo: "Torno in diretta a Le Iene dall'11 febbraio". Ora Nadia racconta tutte le paure che ha affrontato in queste settimane. Un evento all'apparenza terribile, difficile da superare tenendo anche conto che più giornali hanno scritto che stava addirittura per morire, è invece riuscito a far scorrere ancora di più la vita nelle sue vene. Ho avuto solo paura per i miei genitori, le mie sorelle e i miei amici perché non erano pronti a perdermi.

La 38enne ha chiarito anche quello che le accaduto precisando che non ha mai rischiato di morire, "Ma finché sei lì in rianimazione e non fanno tutti gli accertamenti, non lo sai - ha precisato -".

A discapito di quanto si potrebbe pensare, il volto ormai storico de Le Iene dimostra di essere più determinata che mai. "La gente ha pregato per me e questo mi ha stupita". La giovane conduttrice ha scelto il programma condotto da Silvia Toffanin per tornare in Tv dopo il malore che ha avuto quasi due mesi fa.

'Mi sento un po' in colpa perché ho fatto preoccupare tanta gente' - ha dichiarato a Verissimo - 'Mi sono commossa per i messaggi e le dimostrazioni d'affetto sui social. La 'Iena' ha affermato che quando era in rianimazione ha anche pregato seguendo un suggerimento che le ha dato un collega. Intorno alle 14 Nadia, 39 anni, ha accusato un malore e pare abbia perso conoscenza. È stata prontamente trasportata all'ospedale Cattinara di Trieste dove è stata ricoverata in rianimazione.

Le dimissioni dal San Raffaele di Milano e il ritorno ad una vita normale erano stati i primi passi.

Lufthansa acquisterà Alitalia a fronte di ristrutturazioni "significative"
L'Europa vive un interesse particolare per la compagnia aerea italiana. Fino ad ora infatti, Air France era rimasta a fare da spettatrice.

Una volta diffusa la notizia del malore di Nadia sono stati immediati i messaggi sui social di amici e soprattutto colleghi che si sono stretti attorno a Nadia per darle la forza giusta per reagire.

Adesso si ricomincia, e siamo sicuri che Nadia lo farà con una marcia in più.

Una dichiarazione molto importante, anche considerando che all'epoca del suo malore, quando ancora non erano stati resi noti i motivi del suo ricovero, si pensava al peggio.

Nadia Toffa sta bene, non vede l'ora di tornare all'opera e guarda avanti con fiducia.

Share