Lotito verso la candidatura: "Ho 12 club con me"

Share

Per questo mi sono candidato, l'ho fatto perché ho pensato di poter avere la risposta a quel tracollo.

Le candidature alla presidenza Figc di Tommasi e Gravina erano già ufficiali, oggi è arrivata la conferma di quella di Sibilia, ma non solo.

"Albertini è' un nome che purtroppo non è ricercato da altri - prosegue - , gli unici a cercare qualcuno siamo stati noi". E dopo Tavecchio, presenta il suo vicario che vuole ridurre l'area professionistica e rilanciare i vivai, obiettivo che a parole unisce tutti. Dal 2015 è al timone della Lega Pro. Gli allenatori, capeggiati da Renzo Ulivieri, sono dalla sua parte. "Non sono ancora candidato a presidente della Federcalcio, ma candidato a ricevere un'indicazione dalle mie società".

Il candidato che più rappresenta la discontinuità col passato è Damiano Tommasi.

Rifiuti a Roma: La Meloni inciampa sulla foto di un vecchio porco
In quegli anni Roma era a cavallo tra la gestione Alemanno e quella di Marino che entrò in carica nel giugno di quell'anno. La foto ha destato molto scalpore e attivato infinite polemiche.

A riportarlo, l'edizione odierna del Corriere dello Sport. Urge un progetto che abbia i giovani come fulcro.

"Comunque sia, la Figc ha bisogno di qualcosa di nuovo per rilanciare tutto il movimento". In più di qualche caso, i club arrivano a chiedere soldi ai giocatori per spezzare il vincolo e in tanti smettono. "Tutte le componenti hanno ringraziato per l'invito, hanno aderito ed hanno espresso la propria opinione".

"Nell'ottica di concorrere all'elezione del presidente federale anche in considerazione di una eventuale candidatura della stessa Lega".

Resta incerto anche il nome del prossimo ct azzurro. L'impressione è che almeno uno mollerà a partita in corso. "Bisognerà vedere i programmi e confrontarsi con gli altri", ha aggiunto. "Dobbiamo riportare il calcio italiano a essere protagonista nel mondo". La più grande sconfitta fu la vittoria del 2006: "il calcio italiano si sentì il più forte e non avvertì l'esigenza di cambiare, mentre gli sconfitti imboccavano una nuova strada".

Share