Bologna, Carlo Verdone e la sua 'Benedetta follia' al cinema Fossolo

Share

La produzione è di Aurelio e Luigi De Laurentis. Un cast tutto al femminile. L'ultimo film davvero divertente, che ha riscosso successo tra i fan del regista e attore romano, è stato "Grande, grosso e..." Da quel giorno niente sarà più come prima.

Malena minacciata di morte.

Cecilia Rodriguez e Ignazio Moser a un passo dalle nozze?

Sanremo 2018: (quasi) tutto sul Festival della canzone italiana
Ormai è ufficiale da tempo la conduzione del Festival affidata affidata a Claudio Baglioni , pronto a cimentarsi in un nuovo ruolo.

Nel film, Guglielmo (Carlo Verdone), è un uomo di specchiata virtù, cattolico devotissimo, e proprietario di un negozio di articoli religiosi, oltre a rispettare rigorosamente la fedeltà coniugale. Uno di quelli che "una moglie è per sempre". Se non fosse che la sua Lidia (Lucrezia Lante Della Rovere), devota consorte per 25 anni, decide di mollarlo proprio nel giorno del loro anniversario, stravolgendo il suo mondo e tutte le sue certezze. Ma poi nel suo negozio arriva un'imprevedibile candidata commessa: Luna, ragazza sfrontatissima e travolgente, volenterosa ma altrettanto incapace, e adatta a lavorare in un negozio di arredi sacri come una cubista in un convento.

E visto che la realtà supera l'immaginazione, le vite di Guglielmo e Luna avranno dei risvolti totalmente inaspettati.

L'unico appunto che si può fare a Benedetta follia è di voler citare, forse troppo, la precedente filmografia di Verdone, ma tutto sommato il gioco delle citazioni non infastidisce più di tanto, considerando l'amore del pubblico nei confronti di Verdone e dei suoi film.

Share