Arbitro per le controversie finanziarie, un primo bilancio di Consob

Share

La rivoluzione nelle decisioni emerse oggi dall'Arbitro per le controversie finanziarie (Acf) sta nell'affermare chiaramente che esiste una legittimazione passiva della nuova entità bancaria, la "good bank" che ha mantenuto di fatto in continuità i rapporti contrattuali attivi e passivi delle banche preesistenti finite in risoluzione e rispondono quindi, in questo caso, sulla "allegazione di una violazione delle regole di correttezza e trasparenza nella prestazione di un servizio di investimento". L'organismo di risoluzione stragiudiziale dei contenziosi tra i risparmiatori e gli intermediari, infatti, è stato istituito in data 9 gennaio del 2017 presso la Commissione nazionale per le società e la Borsa.

Nell'arco di 12 mesi, a fronte di un totale di 1.879 ricorsi che sono stati presentati, con l'Acf che è competente per le richieste di risarcimento fino a mezzo milione di euro, le richieste di risarcimento hanno sfiorato complessivamente i 100 milioni di euro. "In oltre il 63% dei casi - si legge in una nota - la decisione è stata favorevole in tutto o in parte ai ricorrenti, ai quali sono stati riconosciuti risarcimenti per un ammontare complessivo per circa 5,2 milioni di euro, con una media di 28.000 euro a ricorso". Il bilancio del primo anno di attività dice che sono 305 le decisioni assunte al 31 dicembre scorso, di cui 187 di accoglimento e 118 di rigetto dei ricorsi.

La bufala del nipote di Laura Boldrini assunto a Palazzo Chigi
Laura Boldrini replica duramente a Luigi Di Maio , dopo l' attacco aggressivo che quest'ultimo gli ha riservato. Non è la prima volta che è vittima di catene di sant'Antonio false.

Il discorso però non è valido per gli investimenti su obbligazioni subordinate nelle quattro banche le cui controversie sono affidate all'Anac.

Per altri 103 ricorsi è stata dichiarata l'estinzione del procedimento su richiesta del ricorrente, prima della conclusione dell'istruttoria, quasi sempre a seguito di un soddisfacente accordo raggiunto nel frattempo con il proprio intermediario. In quasi tutti i casi finora decisi (oltre 100, per risarcimenti complessivi riconosciuti pari a € 3,5 milioni) sono state accolte le richieste risarcitorie. La legge di stabilità 2018 - prosegue il presidente - prevede misure di ristoro per i risparmiatori vittime di misselling e una speciale procedura arbitrale per la loro erogazione.

Share