Gentiloni attacca la Raggi: "Scarsa efficienza e segnali poco incoraggianti"

Share

All'incontro, oltre a Gentiloni, hanno partecipato anche i ministri dello Sviluppo e delle Infrastrutture Carlo Calenda e Graziano Delrio, il presidente del Coni Giovanni Malagò e il presidente della Comunità di Sant'Egidio Andrea Riccardi. Lo ha detto Paolo Gentiloni intervenendo all'evento "Una costituente per Roma" organizzato da Roberto Giachetti al Teatro di Adriano.

Il presidente del Consiglio ha spiegato: "Roma non è una città che si può governare cercando semplicemente di gestire le emergenze che ci si presentano giorno per giorno, settimana per settimana". "Noi siamo il governo della Repubblica e nei confronti di una città come Roma abbiamo ovviamente uno spirito di collaborazione anche se dall'altra parte c'è spesso una sospettosa riluttanza ad accettare questa collaborazione", ha aggiunto Gentiloni. "Il governo c'è - ha concluso il premier - perché questa magia universale merita respiro lungo, grande e ambizioso lavoro".

Il premier ha poi voluto evidenziare come "il governo non sta alla finestra rispetto alle crisi e alle difficoltà che attraversa la capitale".

Dark Souls Remastered - in arrivo su Nintendo Switch?
Milano - 11 gennaio 2018 - BANDAI NAMCO Entertainment Europe ha rilasciato la notizia che in tanti stavano attendendo con ansia. Nintendo ha confermato l'esistenza di Dark Souls: Remastered su Nintendo Switch , in uscita il 25 maggio sul mercato europeo.

"Noi siamo il governo - ha assicurato Gentiloni - e non possiamo non avere uno spirito di collaborazione su Roma anche se talvolta questo aiuto è stato accolto con sospettosa riluttanza". "Bisogna solo implementarlo e per questo conto di rompere le scatole alla sindaca in modo costruttivo". Quali che siano gli intenti polemici, il governo non ci si è mai prestato.

Giachetti, già candidato-sindaco e vicepresidente della Camera uscente, ha lanciato "un patto costituente per Roma, che guardi al 2021 a prescindere da chi sarà il prossimo sindaco, che coinvolga tutte le forze politiche". "La crisi di Roma -ha premesso il ministro Calenda- è anche la crisi della struttura industriale della città. Se l'approccio - ha aggiunto riferendosi alla sindaca Raggi - è sempre io non vengo, ho da fare, a questo punto io dichiaro il fallimento del tavolo". "Roma ha un vestito sgualcito - ha detto Giachetti -, va riorganizzata". "Non possiamo pensare che sulla capitale d'Italia stiamo qui sulla riva ad aspettare il cadavere che passi", ha detto il ministro delle sviluppo economico, intervenendo alla stessa iniziativa. Giachetti ha detto di non voler dare "alcuna valutazione politica sul presente", ma ha ricordato di aver cercato per un mese in vari modi di invitare la sindaca Virginia Raggi. Calenda e Delrio, ha ironizzato, "hanno scoperto tardi la difficoltà di parlarci...".

Share