Meraviglie di Alberto Angela, questa sera su Rai 1 la seconda puntata

Share

Dopo un esordio da record che ha fatto registrare 5 milioni e 662 mila telespettatori (il 23.8% di share) Alberto Angela prosegue il suo viaggio nei luoghi più belli d'Italia. In Italia esistono ben 53 siti Unesco, a dimostrare che il nostro non solo è il patrimonio più ricco ma è anche distribuito in tutte le regioni e abbraccia tutti i periodi storici.

L'evento di stasera è il risultato di una grande produzione della Rai: come i precedenti eventi di Alberto Angela su Rai1, si avvale della tecnologia 4K HDR, con spettacolari riprese con droni, effetti speciali, minifiction, il tutto al servizio di una grande operazione culturale di Rai1, che verrà trasmessa anche sul canale RAI 4K disponibile al 210 della piattaforma satellitare gratuita Tivùsat.

Marina libica: almeno 100 migranti dispersi in naufragio
La Guardia costiera libica ritiene che ci siano circa un milione di persone pronte ad imbarcarsi. Il gommone è stato trovato distrutto ieri mattina intorno alle 10 .

La seconda tappa del viaggio tra le meraviglie italiane è la regione delle Langhe piemontesi, designate dall'Unesco patrimonio dell'umanità come "esempio eccezionale di integrazione dell'uomo con il suo ambiente naturale". Tra il Castello di Grinzane Cavour e la tenuta di Fontanafredda vedremo lo stretto legame tra questo territorio e le vicende del Risorgimento italiano. Alberto Angela parlerà dettagliatamente anche dell'Acquedotto Carolino che faceva arrivare l'acqua che serviva al palazzo e ai giardini da circa 38 chilometri di distanza. Parlando della sua esperienza personale, l'attore celebre soprattutto per aver recitato in molti film diretti dal premio Oscar Paolo Sorrentino racconterà le emozioni che ha provato da bambino quando, per la prima volta, visitò la Reggia di Caserta. Le atmosfere poetiche delle Langhe hanno da sempre alimentato le canzoni di Paolo Conte che ci farà rivivere la sua infanzia trascorsa tra i campi e i vigneti.

Si arriverà infine ad Assisi, la città umbra, culla della lingua italiana e dell'arte italiana, se è vero che il Cantico delle creature, composto da Francesco d'Assisi negli ultimi due anni della vita tra il 1225 e il 1226, è considerato il primo testo letterario in volgare italiano. Oltre alla Basilica dedicata al santo con gli affreschi di Giotto e Ambrogio Lorenzetti, Alberto Angela va alla scoperta di una parte meno nota della città: i resti dell'Assisi romana. L'ospite di questo segmento di puntata è Monica Bellucci, umbra che ha passato ad Assisi parte della sua adolescenza.

Share