Uccisa e fatta a pezzi: fermato il compagno albanese e un nipote

Share

Svolta nelle indagini per l' omicidio di una donna di 46 anni il cui corpo è stato fatto a pezzi e abbandonato in un uliveto di Valeggio sul Mincio (Verona).

A darne notizia è il quotidiano L'Arena e la circostanza è stata confermata da fonti investigative dei carabinieri.

C'è posta per te, anticipazioni prima puntata e ospiti
Secondo quanto rende noto l'agenzia di stampa Ansa, Maria De Filippi ha pensato ad un ritorno in grande stile. Solo i primi ospiti di una stagione che per C'è posta per te si annuncia ricchissima.

Secondo quanto riferito dagli inquirenti, oltre al compagno di Khadija ad essere coinvolto nel terribile delitto, sarebbe anche Lisand Ruzhadija, uno studente 27enne di nazionalità albanese, anch'egli residente a Verona e nipote proprio di Ajdinaj, il convivente della donna uccisa. Venerdì i carabinieri, su disposizione del pm Giovanni Pietro Pascucci che coordina le indagini, hanno fermato i due, entrambi cittadini albanesi, con l'accusa di omicidio e occultamento di cadavere.

La donna, ritrovata morta e fatta a pezzi con una sega circolare la sera del 30 dicembre presso un campo di Valeggio sul Mincio in località Corte Gardoni, viveva in Italia da vent'anni.

Share