Mattarella ha sciolto le Camere: finisce la XVII legislatura

Share

Lo ha affermato il Presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni, nella conferenza stampa di fine anno.

Si è chiusa la XVII legislatura, una delle più travagliate della storia Repubblica, iniziata con una diretta streaming per tentare di formare il governo e segnata da tre Presidenti del Consiglio - Enrico Letta, Matteo Renzi e Paolo Gentiloni - e due Presidenti della Repubblica, Giorgio Napolitano e il successore Sergio Mattarella che, in serata, ha sciolto le Camere.

Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook.

"Per me è importante aver raggiunto l'obiettivo fondamentale di arrivare a una conclusione ordinata della legislatura". Era importante evitare interruzioni brusche in un momento molto delicato in cui l'economia italiana e la società stanno riprendendo fiato e in alcune aree si stanno rimettendo a correre. Ma Gentiloni sa bene che la sua esperienza di governo non finisce oggi, e spiega: "Il governo non tirerà i remi i barca, nei limiti delle prerogative concesse, il governo governerà". Capita che le cose nate un po' strane si rivelino fruttuose.

"Non siamo più fanalino di coda dell'Ue. Il merito principale di questo è delle famiglie e delle imprese italiane, di chi studia, di chi si prende cura delle persone". "La politica deve avere un certo ritegno nel pensare che il merito sia suo". Il nuovo esecutivo non dovrà dilapidare gli sforzi fatti fino ad ora.

"Il fenomeno dei frequenti cambiamenti di governo non è nuovo e non ha impedito al Paese di svilupparsi". Il problema è di chi non ci crede. Il Presidente si è già messo al lavoro per la stesura del discorso. "Ora bisogna accompagnare la crescita rispettando le regole e non aumentando le tasse".

Ha dichiarato "Il rapporto deficit/Pil era al 3% nel 2013, nel 2018 sarà all'1,8%, praticamente dimezzato".

La SSC Napoli saluta Cannavaro: "Cuore Azzurro! In bocca al lupo Paolo"
Io ho creduto nel Sassuolo , il Sassuolo ha creduto in me, ed è stato un matrimonio fantastico". Posso allenare coloro che giocano meno durante il campionato.

"L'anno che sta finendo aveva molte aspettative dal punto di vista internazionale". "La verità è che l'Italia si è rimessa in moto dopo la più grave crisi del Dopoguerra". Con un passaggio in romanesco: "Nell'export, siamo uno dei quattro-cinque maggiori player al mondo".

"Siamo intervenuti con decisione sulle crisi bancarie, grazie al decreto salva risparmio".

"Io nei contatti che avrò con il Quirinale dirò quello che ho detto qui pubblicamente, non ci sono segreti particolari. Lo abbiamo fatto con una frazione di risorse che altri paesi europei hanno usato per salvare loro banche", con riferimenti espliciti alla Germania, alla Spagna e all'Olanda. "Lo abbiamo fatto in condizioni però più difficili". Lasciatelo lavorare questo sistema, noi vigileremo. "Ma avere questa credibilità è un patrimonio sia per il Pd che per il Paese". Cancellare improvvisamente il tema delle migrazioni significa non conoscere l'Africa, non conoscere i temi.

"Capitolo diritto è un capitolo incompiuto, anno scorso unioni civili, nel 2017 introdotto reato tortura, minori non accompagnati, il biotestamento".

"Il PD ha tutto l'interesse ad apparire per quello che è: una forza tranquilla di governo".

"Dobbiamo quindi guardare all'Africa per le sue opportunità e per i suoi rischi". In Niger si sono concentrati traffici rilevanti di esseri umani.

Share