Allarme Istat: Italia sempre più vecchia, un terzo delle famiglie è single

Share

Quel 40,5% che, secondo l'indagine Produzione e lettura di libri in Italia commissionata dall'Istat, comporrebbe la platea dei lettori di almeno un libro in un anno, è un dato misero se confrontato rispetto ai grandi paesi Europei.

- PIU' DIVORZI CHE MATRIMONI - Nel 2015, i matrimoni passano dai 189.765 dell'anno precedente a 194.377, le separazioni legali da 89.303 a 91.706 e i divorzi da 52.355 a 82.469, anche per effetto dell'introduzione del 'divorzio breve'. Sale la quota dei soddisfatti per la situazione economica: cresce la percentuale di persone abbastanza soddisfatte, (dal 44,6 per cento del 2015 al 47,3 per cento del 2016), parallelamente diminuisce sia la quota di coloro che si dichiarano per niente soddisfatti (dal 15,0 per cento del 2015 al 12,9 per cento del 2016) sia quella di chi lo è poco (dal 36,3 per cento al 34,8 per cento).

Diminuiscono i lettori e, con loro, anche il numero di libri letti. Le gravidanze avvengono, infatti, in età sempre più avanzata.

Nel 2016, le famiglie in condizione di povertà assoluta sono 1,6 milioni, per un totale di 4,7 milioni di individui poveri (il 7,9% dell'intera popolazione). La povertà assoluta incide di più fra i minori (12,5%) e raggiunge il suo minimo fra le persone di 65 anni e più (3,8%).

WhatsApp disparaîtra au Nouvel An sur les vieux smartphones
Selon le porte-parole de l'entreprise, cette décision devrait permettre au réseau social de continuer à avancer. C'est pourquoi, WhatsApp a décidé de se tourner vers les plateformes mobiles les plus utilisées.

Le famiglie numerose registrano i valori più elevati dell'incidenza: tra le famiglie con cinque o più componenti supera il 17%; valori elevati si osservano anche fra le coppie con tre o più figli (14,7%) e per le famiglie di altra tipologia, con membri aggregati (10,9%). Anche la distribuzione in base all'area di provenienza ricalca quella dell'anno precedente: la maggior parte dei cittadini stranieri residenti in Italia è dell'Ue (30,5 per cento della popolazione straniera residente); seguono quelli dell'Europa centro-orientale (21,0 per cento) e dell'Africa settentrionale (12,9 per cento).

Il 25,1 per cento degli italiani afferma di praticare nel tempo libero uno o più sport.

Calano i delitti in Italia, soprattutto omicidi, furti e rapine, ma aumentano le estorsioni e le truffe via internet. I grandi editori, ossia quelli che hanno una produzione libraria superiore alle 50 opere annue, pur rappresentando solo il 13,6% degli operatori attivi nel settore coprono più di tre quarti (76,1%) della produzione in termini di titoli e quasi l'86% della tiratura, un'offerta quasi 14 volte superiore a quella dei piccoli editori per titoli proposti e 31 volte maggiore in termini di copie stampate. A trainare è l'editoria per ragazzi, con un +4,5% di nuovi titoli e +6.6% di tiratura. Per contro, i residenti in Sardegna che visitano i siti archeologici sono tanti: il 31 per cento circa della popolazione residente, più 6 punti percentuali della media nazionale. Dopo un deciso calo (-23,2 per cento nel periodo 2010-2015) delle presenze in carcere, anche a seguito di una serie di misure normative, poste in atto allo scopo di ridurre il ricorso alla detenzione in carcere, si nota dunque un segno di ripresa da monitorare attentamente.

Share