Sanità, tutte le novità della riforma Lorenzin

Share

In merito alla sperimentazione clinica dei medicinali il provvedimento adegua la normativa italiana a quanto previsto dal Regolamento UE 536/2014. Viene prevista l'istituzione, infatti, di un Centro di coordinamento nazionale dei comitati etici territoriali per le sperimentazioni cliniche sui medicinali per uso umano e sui dispositivi medici.

Intanto, la relatrice del provvedimento, la senatrice dem Emilia Grazia De Biasi, ne ha spiegato la grande importanza: "Consentirà di lavorare meglio e di rispondere a più di un milione di professionisti che aspettano da più di 10 anni" ha detto la presidente della Commissione Igiene e sanità del Senato, passando poi a illustrare già ieri le modifiche apportate dalla Camera e soffermandosi sui comitati etici per il corretto svolgimento della sperimentazione clinica, l'inserimento della medicina di genere nella formazione sanitaria, il protocollo delle nuove professioni sanitarie che ricomprendono osteopati e chiropratici. Vengono individuati i comitati etici territoriali (fino ad un massimo di 40), a cui sono stati affiancati comitati etici a valenza nazionale (nel numero massimo di 3), di cui uno dedicato alla sperimentazione in ambito pediatrico. I nuovi ordini interesseranno: professioni infermieristiche, professione di ostetrica, tecnici sanitari di radiologia medica, professioni sanitarie tecniche, riabilitazione e prevenzione.

Il Disegno di legge Lorenzin sulla riforma degli Ordini professionali e le sperimentazioni cliniche è legge. Contestualmente viene ridisegnata la disciplina relativa al funzionamento interno degli Ordini, risalente al 1946, e vengono inserite disposizioni finalizzate a migliorare la funzionalità degli organi, a chiarire i compiti svolti, valorizzandone in particolare il rilievo pubblico e la funzione deontologica, oltre che a favorire la partecipazione interna da parte degli iscritti. Tale procedura, che passerà per il parere tecnico scientifico del Consiglio superiore di Sanità, richiederà l'accordo in sede di Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le Regioni e le Province autonome.

NUOVE PROFESSIONI SANITARIE - Il ddl riscrive la procedura per il riconoscimento di nuove professioni sanitarie, stabilendo dunque un sistema potenzialmente aperto.

Mondiali 2018, Pier Silvio Berlusconi: "Vorrei coinvolgere Totti"
Nessun abbonamento, nessun canone: "tutte le gare saranno visibili gratuitamente e in diretta, sono anni e anni che non succede". In più, per tutta la durata del torneo sarà in onda un canale gratuito speciale dedicato 24 ore su 24 a " Russia 2018".

Il Ministero della Salute assumerà la competenza attuale del Ministero della Giustizia sulla vigilanza riguardante chimici, fisici, biologici e psicologi, professioni e ordini.

AGGRAVANTE PER REATI COMMESSI CONTRO PERSONE RICOVERATE - Viene aggiunta nel codice penale (art. 61) una circostanza aggravante per i reati contro la persona commessi in danno di persone ricoverate presso strutture sanitarie o presso strutture sociosanitarie residenziali o semiresidenziali, pubbliche o private, ovvero presso strutture socioeducative.

Dirigenti sanitari Ministero Salute.

Share