De Laurentiis sul Calciomercato del Napoli: "non compro panchinari"

Share

Ringrazio il presidente De Laurentiis, il direttore Formisano che ha creduto in questa attività che diventa un modello nazionale nell'incontro dei valori del calcio e dell'arte. C'e' solo un 38% che va a votare in un paese che non si sa governare. E' un percorso espositivo che ti fa andare indietro nel tempo, questa mostra vuole rappresentare il Mito in maniera non sensazionalistica. Perchè il Napoli? Tra le identità più grandi di Napoli c'è anche la squadra di calcio ed il museo non poteva non incontrarsi con una tematica così importante per Napoli. Qui i giovani e i bambini saranno sorpresi nel ripercorrere la storia del Napoli con queste teche e filmati, credo che questa mostra non ha niente a che vedere con il museo del Napoli. Mi unisco ai ringraziamenti di Paolo, Serena Venditto ha Dato un percorso di didattica museale a questa mostra. "Ritengo sia un atto d'amore per i napoletani e tutti gli appassionati del Napoli". Sto cercando io un terreno che sia perfetto, poi può essere anche che questo posto sia a 7 chilometri da Napoli, l'importante e' che sia raggiungibile per ferro e per l'autostrada. Abbiamo fatto dei passi da gigante dal 2007 ad oggi, senza mai dover chiedere scusa a nessuno. "Qui sono passati giocatori come Quagliarella, Lavezzi, Cavani, Higuain, Mertens, Insigne anche se non abbiamo vinto lo scudetto e chiedo scusa se non sempre riesco a fare felici i tifosi". "Direi che in 10 anni ne abbiamo scritta di storia".

Poi è stata la volta del presidente De Laurentiis: "Entrando al MANN ci si emoziona, la mostra del Napoli ti riporta indietro nel tempo senza voler magnificare il mito che già vive all'interno del Museo". Con il recupero di Milik e Ghoulam e l'inserimento di Inglese bisogna stare molto attenti. Basta con questa storia di "caccia i soldi", noi abbiamo sempre speso e continueremo a farlo, ma con intelligenza. Il Napoli se la deve giocare, ma bisogna avere la capacità di avere i bilanci in ordine. "Andare lì e comprare è facile, come nel cinema, ma i risultati sono un'altra cosa".

Calano i pensionati ma aumenta il loro reddito
In molti casi, continua l'Istat , il reddito pensionistico sembra proteggere da situazioni di forte disagio economico . Tra il 2015 e il 2016 il numero di pensionati è sceso di 115mila unità.

De Laurentiis ha le idee chiare: "Abbiamo avuto allenatori di alto livello, da Reja a Mazzarri fino a Benitez".

Infine, sui sogni: "Sarri è il regista che ho scelto perché mi giri il film più bello. I tifosi sono il mio gol più bello". Siete voi il mio goal.

Share